Gli oscar della lirica tornano in Veneto Settima edizione degli International Opera Awards il 1 ottobre al Teatro Malibran

0
87

“Il vastissimo patrimonio culturale italiano ha nell’opera lirica una delle sue punte di diamante, anche se purtroppo è un primato riconosciuto più all’estero che in Italia. Il melodramma, nato proprio nel nostro Paese, continua a essere uno straordinario strumento di diffusione della creatività, dell’eccellenza e della bellezza in senso assoluto dell’Italia nel mondo. E il Veneto, con le sue istituzioni e i suoi templi della musica, quali l’Arena di Verona e il Teatro La Fenice di Venezia, è una delle più autorevoli e celebrate realtà. Ecco perché la notte dedicata alla lirica e ai suoi interpreti, tornando nel Veneto dopo aver fatto tappa in diverse parti del mondo, non poteva ritrovare sede più naturale”. Lo ha detto l’assessore regionale al turismo, Federico Caner, ospitando a Palazzo Balbi, sede della Giunta veneta, la presentazione di “Opera Star”, settima edizione degli International Opera Awards, gli Oscar della lirica, che si terrà al Teatro Malibran di Venezia il prossimo 1 ottobre 2019 e di cui oggi sono stati resi noti i vincitori: miglior tenore: Francesco Demuro; miglior soprano: Elena Mosuc; miglior mezzosoprano: Anna Maria Chiuri; miglior basso: Riccardo Zanellato; miglior baritono: Luca Salsi; miglior regista: Davide Livermore; miglior direttore d’orchestra: Fabio Luisi; miglior scenografo: Luciano Ricceri; miglior costumista: Franca Squa­rciapino. Nella serata, che vuole essere un omaggio alla soprano Maria Malibran, saranno assegnati anche i seguenti riconoscimenti: premio Speciale Golden Opera alla Memoria dei tenori Enrico Caruso, Giuseppe di Stefano e Beniamino Gigli, premio Speciale Golden Opera alla Carriera al soprano Mariella Devia, Premio Speciale Golden Opera per la New Generation al soprano Rosa Feola ed al tenore Stefan Pop.
Alla conferenza stampa hanno partecipato, oltre a Caner, l’assessore comunale di Venezia, Paola Mar e il segretario generale della Fondazione Verona, Alfredo Troisi (che è anche ideatore del premio), i quali hanno sottolineato come questo appuntamento sia stato creato per valorizzare e contribuire alla rinascita dell’Opera e di come essa sia “arte, disciplina di vita e di cultura, scuola di sacrificio e impegno, studio e costante dedizione”, ma anche elemento di forte richiamo culturale e turistico del nostro Paese e della nostra regione. Il Teatro Malibran, quindi, ospiterà martedì primo ottobre prossimo una speciale serata di spettacolo con alcuni tra i più importanti protagonisti del mondo della lirica, con ospiti del mondo del teatro e della danza e con la consegna del premio a ognuna delle categorie, consistente in una scultura di Alberto Zucchetta ispirata alla Nike di Samotracia, simbolo della vittoria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here