Gli insegnanti nella pancia del Mose per l’appuntamento con il corso di storia veneta

0
101

Si è concluso con una visita al MoSE il programma di formazione per docenti sulla Storia e Cultura del Veneto, progetto giunto alla 7^ edizione e promosso da Regione del Veneto – Assessorato alla Cultura, Unpli Veneto e Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto.Ben 70 i docenti presenti ieri all’ultimo appuntamento in programma dal titolo “MoSE, una risposta a un problema complesso” che ha visto anche la partecipazione di Cristiano Corazzari, Assessore alla Cultura di Regione del Veneto.
«La settima edizione del Corso di Storia Veneta ha come obiettivo quello di educare alla difesa e al rispetto dell’acqua, elemento che dà vita, che crea comunità, ma che fa anche paura. – ha sottolineato l’Assessore Corazzari – Da secoli i Veneti, e i Veneziani in particolare, vivono un rapporto delicato con l’acqua e il tema che viene affrontato oggi ne è la conferma. Quello che porterete con voi al termine di questa esperienza è un insieme di contenuti preziosi che potrete trasferire ai vostri studenti, compiendo così un passaggio fondamentale. per lo sviluppo delle competenze delle nuove generazioni».
Dopo la prima parte della giornata dedicata alla formazione in aula, il programma ha visto i partecipanti prendere parte alla visita presso la bocca di Porto Lido, con visita all’interno della paratoia del MoSE per capirne lo sviluppo tecnico. L’iniziativa è dedicata ai docenti delle scuole regionali di ogni ordine e grado, come previsto nel Protocollo di Intesa – avviato il 16 ottobre 2018 – per lo sviluppo delle competenze degli alunni in materia di Storia e cultura del Veneto.