FREDDO IN AULA, NIENTE SCUOLA

0
1057

Classi gelate nella sede staccata del liceo Canova a Ca’ del Galletto. al rientro dalle vacanze di Natale, gli studenti sono stati accolti da un freddo polare. Nelle aule non si superavano i cinque gradi. Altro che la temperatura minima di 18. Colpa dell’impianto di riscaldamento rimasto spento per più di due settimane: le gelate hanno messo fuori uso la caldaia. Impossibile far lezione in tali condizioni. Gli studenti di dieci classi si sono rifiutati di rimanere nelle aule e si sono spostati nell’atrio e in palestra, sempre con giubbotti e sciarpe addosso. Solo una classe del piano terra, poi seguita da un’altra, ha iniziato la normale attività. Qualcuno ha chiamato i genitori ed è andato a casa. Mentre la maggior parte, tutti minorenni, hanno atteso il suono dell’ultima campanella delle 13, anticipata di un’ora per l’occasione. «Le classi erano fredde quasi quanto l’esterno racconta Elena Bassi, studente della 3H del linguistico, responsabile organizzativo della Rete degli studenti medi i disagi non si contano più. Vogliamo sederci a un tavolo per discutere con la Provincia. Ormai non è più rinviabile». A Ca’ del Galletto, tra l’altro, piove sul bagnato: otto aule sono chiuse da quasi due mesi per rischio di crollo degli intonaci. «Verranno riaperte il 16 gennaio» annuncia la preside.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here