“Fallimentare gestione regionale”

0
253

“Non c’è nessun carro su cui salire perché non ci sono vincitori. L’ufficialità della riclassificazione della rete stradale è importante e ci soddisfa, ma al tempo stesso certifica il fallimento della gestione regionale: dopo quasi 20 anni le competenze tornano a Roma, visto che Anas avrà il 51% di Veneto Strade e di fatto ‘comanderà’. E resta ancora da vedere se con la firma del decreto le opere diventeranno immediatamente appaltabili. Di questi investimenti se ne parla da ormai due anni, ma in realtà non c’è alcun automatismo, anche perché è tutta da definire la parte gestionale”. Graziano Azzalin, consigliere regionale del Partito Democratico, tramite una nota, interviene “gettando un po’ d’acqua sul fuoco dell’entusiasmo per il decreto della Presidenza del consiglio sulla riclassificazione delle strade che riguarda, solo in Veneto, oltre 700 chilometri di viabilità. Sorprende che De Berti e Zaia si intestino la vittoria dopo che un giorno sì e l’altro pure attaccano Roma. Proviamo a guardare il bicchiere mezzo pieno, per la Lega non è più ‘ladrona’; è un altro tassello della retorica autonomista che viene meno, la propaganda continua a sgonfiarsi. Oltretutto la firma di Conte avviene con la Lega all’opposizione, in un anno e mezzo di governo con Salvini mattatore non era accaduto niente”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here