EVADE DAI DOMICILIARI E MINACCIA DI MORTE LA SUA COMPAGNA

0
1003

Marco Moro è evaso dagli arresti domiciliari ed è tornato ad aggredire l’ex compagna, Manuela Bia­nchin, prima di essere nuovamente arrestato dai militari della Radiomobile di Bassano. È successo ieri sera, alla vigilia della Gi­ornata mondiale contro la violenza sulle donne. Intorno alle 22, subito dopo il controllo dei carabinieri al suo domicilio, il 42enne bassanese – che giusto un mese fa, lo scorso 25 ottobre, era stato arrestato per aver massacrato di botte la convivente dopo averla sequestrata nell’appartamento di via Ca’ Dolfin – armato di bastone, ha raggiunto un magazzino abbandonato in via Cereria. Sapeva che avrebbe trovato la Bi­anchin assieme all’attuale compagno.  Ha aggredito pr­ima lui , procurandogli lesioni lievi ad una mano, poi la donna, minacciandola di mo­rte. In seguito, in preda a un pericoloso stato confusionale, si è allontanato. Le vittime, nascoste in silenzio as­pettando il ritorno del criminale, sono riuscite a chiamare il 112 ed i Carabinieri. Alle 23 circa Moro è stato bloccato ed arrestato dai carabinieri di Bassano, con l’aiuto dei militari della stazione di Lu­siana, per evasione, lesioni personali e minacce aggravate ed associato alla casa circondariale di Vicenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here