Ecco il manifesto dei sindaci, è un appello per le istituzioni

0
204

L’Anci Veneto ha lanciato il manifesto dei sindaci dalle pagine del Corriere Veneto. Un documento che contiene le istanze e le priorità dei primi cittadini e si pone l’obiettivo come annuncia la presidente di Anci Veneto Maria Rosa Pavanello “di ridare ai sindaci la dignità che meritano, nel rispetto della Costituzione. Il manifesto ospitato dal Corriere del Veneto va in questa direzione”. Si tratta di un appello alle Istituzioni, alle categorie produttive, alle forze sociali, a tutti i cittadini perché venga riconosciuta, nell’interesse generale, la piena dignità istituzionale del ruolo delle Autonomie Locali – Comuni, Province e Città Metropolitane – e dei loro amministratori, nel pieno rispetto della Costituzione, in buona parte disapplicata. I temi trattati sono autonomia, riordino territoriale e ruolo delle Province, risorse finanziarie, gestione delle emergenze, personale, burocrazia, sostenibilità, … Il manifesto dei sindaci non è un programma politico, ma un documento che vuole stimolare un dibattito e che non ha colore politico come ha sottolineato la presidente Pavanello: “i sindaci hanno sempre fatto squadra, perché i problemi con cui ci confrontiamo non hanno colore: l’enormità degli adempimenti burocratici chiesti dai ministeri, che sovraccaricano gli uffici, i rischi di ordine penale e contabile, i continui allarmi e le emergenze, come il maltempo che poi ci fa finire sul banco degli imputati. Anci Veneto ha deciso di realizzare questo manifesto per mettere sul tavolo con chiarezza i temi e gli aspetti che riguardano oggi l’essere sindaco. È un’assunzione di responsabilità per tutelare i sindaci che ogni giorno si interfacciano con i cittadini. Come sottolinea la presidente Pavanello: “siamo il tessuto connettivo del Paese e delle comunità, come dice Mattarella. Un ruolo che vogliamo svolgere fino in fondo e per questo sentiamo l’esigenza di costruire e favorire un dibattito e un percorso per dare dignità al ruolo di sindaco. E per essere messi nella condizioni di poter svolgere le nostre funzioni”. La presidente Pavanello conclude la presentazione del manifesto lanciando un appello: “perché questo manifesto venga condiviso, commentato, criticato perché è il confronto che crea le soluzioni migliori. Un manifesto per permettere ai sindaci di dare risposte a tutti gli interlocutori”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here