Easy Jet punta su Venezia per espandersi

0
215

EasyJet, compagnia aerea leader in Europa, ha scelto Venezia, sua seconda base in Italia, per tracciare il bilancio del 2019 e anticipare i piani di espansione per il 2020 in Veneto e in tutto il paese, in occasione di una conferenza stampa alla presenza di Lorenzo Lagorio, Country Manager easyJet per Italia, Monica Scarpa, CEO del Gruppo SAVE che gestisce gli aeroporti di Venezia, Verona, Treviso e Brescia, Federico Caner, assessore al Turismo Regione del Veneto. Il 2019 (anno finanziario dal 1 ottobre 2018 al 30 settembre 2019) si chiuderà con oltre 3.4 milioni di passeggeri trasportati da e per Venezia (crescita del 10% sul 2018) – per un totale di oltre 23 milioni dall’inizio delle operazioni al Marco Polo nel 1998 – che confermano easyJet prima compagnia dello scalo con oltre il 30% di quota di mercato, nonché prima compagnia relativamente alle destinazioni domestiche. Per quanto riguarda il 2019, a livello nazionale, la compagnia ha trasportato oltre 20 milioni di passeggeri, per una quota di mercato del 12%, offrendo una capacità di oltre 21.7 milioni di posti (+8.3% sul 2018). Nell’anno 2019-2020 sono state lanciate 17 nuove rotte, di cui 11 nella stagione invernale. Nel corso del 2019 i passeggeri in partenza dall’Aeroporto Marco Polo hanno potuto godere di un ventaglio di 47 destinazioni in 14 Paesi, frutto di una capacità che dal 2017 a oggi è cresciuta del 32%: un incremento fortemente voluto dalla compagnia per stimolare la domanda locale grazie a un programma di voli fatto su misura, non soltanto per coloro che viaggiano per lavoro, ma anche per piacere. Inoltre, nel 2019 easyJet è stata la compagnia più scelta dai veneziani per raggiungere destinazioni in Italia, e viceversa, grazie a un’offerta di oltre 800mila posti su 7 rotte domestiche (Napoli, Catania, Bari, Olbia, Cagliari, Brindisi, Alghero). Con l’obiettivo di ampliare costantemente l’offerta, per la stagione invernale 2019-2020 sono state lanciate 4 nuove destinazioni: Hurghada e Marsa Alam sul Mar Rosso, Marrakech in Marocco e la nuovissima Aqaba-Petra in Giordania, raggiungibile con easyJet dall’Italia soltanto da Venezia e Milano Malpensa. Il 2019 è stato un anno storico anche per l’Aeroporto Valerio Catullo di Verona, dove la compagnia festeggia il primo milione di passeggeri trasportati dall’inizio delle operazioni nel 2011 ed ha recentemente portato a cinque i collegamenti. Due voli bisettimanali per Edimburgo e Londra Luton, infatti, si aggiungono al collegamento bisettimanale per Manchester introdotto da ottobre. Oltre a quelli già esistenti per Londra Gatwick e Amsterdam. L’impegno di easyJet per la promozione del territorio si traduce nella collaborazione con Provincia Autonoma di Trento, Provincia di Belluno e Gruppo SAVE per promuovere nel resto d’Italia e nel Regno Unito il turismo sulle Dolomiti passando dagli aeroporti Marco Polo di Venezia e Valerio Catullo di Verona.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here