Dolomiti Superski, investiti 110 milioni

0
176

L’emergenza, ormai, è solo più un brutto ricordo! La stagione invernale 2023-24 sarà tutta rivolta verso il futuro, con nuove idee, nuovi servizi, qualche novità in termini di impianti e piste rinnovati e nuove proposte di entertainment per i nostri ospiti. Il divertimento in pista, per tanto, può iniziare già dal 25 novembre nei tradizionali comprensori che da sempre danno inizio alle danze, che saranno seguiti poi, a distanza di una settimana, dai restanti comprensori, compresa la Sellaronda. Vedasi più in basso la tabella dettagliata delle stagionalità nei vari comprensori sciistici di Dolomiti Superski. Dolomiti Superski, da sempre, si prende cura non solo degli sciatori che ogni anno si dilettano sulle piste meravigliose delle Dolomiti, ma si prende cura anche dell’ambiente che circonda e del quale fanno parte le maestose vette dolomitiche, dal 2009 Patrimonio Mondiale UNESCO. La natura è il capitale più grande che abbiamo e ci sentiamo responsabili al 100% per la tutela dell’ambiente e l’implementazione di misure più sostenibili possibile nel nostro lavoro. La gente può godersi le uniche e incomparabili Dolomiti solo se le manteniamo belle e intatte come sono. Sempre di più, chi decide di trascorrere un periodo di vacanza, premia la montagna, preferendo gli ampi spazi che le regioni più in quota sanno offrire, ad altre destinazioni meno versatili in questo senso.
Una delle costanti nella filosofia aziendale di Dolomiti Superski e delle sue 130 società funiviarie consorziate, è la puntualità degli investimenti, che ogni anno garantiscono il sano rinnovamento del parco impianti di risalita, l’ammodernamento e l’ottimizzazione degli impianti di innevamento programmato e lo sviluppo di servizi online e diretti al cliente, che facilitano, snelliscono e rendono ancora più entusiasmante sciare sulle Dolomiti. Dal 1974, anno della fondazione di Dolomiti Superski, puntare sullo sviluppo, spesso anche con spirito pionieristico, fa parte del DNA della destinazione sciistica più grande del mondo e continua a rimanere tale. Gli appassionati di Dolomiti Superski sono ormai abituati a trovare ogni anno qualcosa di nuovo da scoprire: impianti di risalita nuovi o rinnovati, piste nuove o ammodernate, snowparks nuovi o ampliati, la APP per gestire la propria performance in pista, nuove tipologie di skipass che seguono le esigenze della clientela in continua evoluzione, nuovi strumenti di dialogo con i propri clienti per tenerli sempre informati su tutto ciò che riguarda le zone sciistiche, misure in chiave sostenibile per contribuire alla salvaguardia delle Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO.
Molto importanti quest’anno, anche se comunque una costante, gli investimenti nel potenziamento dei sistemi di innevamento programmato, che mirano soprattutto a poter impiegare in maniera più efficiente le risorse, ossia acqua di sorgente, energia idroelettrica e aria compressa, per produrre la neve tecnica. In totale, il volume degli investimenti realizzati nell’estate 2023 per la stagione invernale 2023-2024 è di 110 milioni di euro, di cui circa due terzi per l’innevamento programmato.