Cortina, Olimpiadi della trasparenza

0
481

“Nasce ufficialmente il Comitato di Garanzia e Legalità Olimpiadi, un organismo che dovrà garantire i valori della legalità e della correttezza degli iter amministrativi per prevenire qualsiasi tentativo d’infiltrazione della criminalità organizzata nel settore dei contratti pubblici. Siano essi lavori, servizi o forniture. In ogni caso la trasparenza dev’essere massima”.ù
Lo dice il Presidente del Veneto, Luca Zaia, annunciando l’insediamento del nuovo organismo consultivo e di controllo costituito dalla Regione per supportare l’attività amministrativa di competenza regionale, inerente l’organizzazione dei Giochi Olimpici e Paralimpici Milano-Cortina 2026. Il Comitato rafforza l’attività di monitoraggio già avviata dall’amministrazione regionale a garanzia dell’adempimento di tutti gli obblighi previsti all’interno del Piano Triennale della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza e il rispetto di quanto previsto all’interno del Protocollo Legalità, con l’obbiettivo di prevenire qualsiasi tipo di fenomeno legato alla corruzione e all’indebita ingerenza nella gestione della cosa pubblica.
“Il grande progetto sportivo delle future Olimpiadi invernali del 2026 richiede un’attenzione particolare e, quindi, si è reso necessario avviare fin da subito una collaborazione con tutti i livelli gestionali e di controllo per assicurare la massima vigilanza e trasparenza nell’ambito dei contratti pubblici e degli incarichi – spiega il Governatore -. Per questo motivo, abbiamo costituito un Organismo straordinario, composto da tre figure dell’amministrazione: gli avvocati Botteon e Zanlucchi, dell’Avvocatura regionale, e dalla dott.ssa Patrizi della Direzione Affari Legislativi. Oltre a questi funzionari interni, nel Comitato sono stati inclusi tre legali esterni specializzati nel campo dei contratti, l’avv. Pinelli, l’avv. Melara e l’avv. Pettinelli, con i quali è stata sottoscritta una apposita convenzione di collaborazione valida fino al 2026”.
“Il Comitato di Garanzia Legalità Olimpiadi 2026 vigilerà sulle attività di progettazione olimpica – conclude Zaia -. Oltre a rendicontare puntualmente l’amministrazione regionale sugli esiti dell’attività di monitoraggio, questo organismo rilascerà pareri sulle proposte di atti collegiali legati all’organizzazione dei Giochi Olimpici”.