Caseus, 119 formaggi veronesi in gara

0
165

Sono 503 i formaggi in gara per la 19ª edizione di Caseus, a produrli ben 125 caseifici da tutta Italia (Abruzzo, Basilicata, Campania, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino-Alto Adige, Umbria, Veneto). Questi i primi numeri di Caseus, appuntamento dedicato al comparto lattiero-caseario che si terrà sabato 30 settembre e domenica 1° ottobre dalle 10 alle 19 a Villa Contarini a Piazzola sul Brenta.
Partito per promuovere le produzioni DOP del Veneto oggi Caseus valorizza l’identità regionale, nazionale e internazionale “ogni anno Caseus si arricchisce di eventi e partecipazioni – afferma Terenzio Borga, Presidente Aprolav – e questo conferma che l’evento è orami riconosciuto a livello nazionale e internazionale vista la presenza per il secondo anno di paesi come Bulgaria, Ungheria, Grecia, Slovacchia e Polonia. Il comparto del latte è fragile, va tutelato e necessita di riflessioni che portino valore a chi produce e trasforma la materia prima, soprattutto considerata la qualità del latte italiano che non ha paragoni, per questo è fondamentale sensibilizzare i consumatori ad un consumo consapevole”
Previste nella mattinata di sabato 30 settembre, a partire dalle 9:30, le premiazioni del concorso Caseus Veneti dedicato alle produzioni venete, 388 formaggi in gara (22 Bellunesi; 27 Padovani; 165 Trevigiani; 18 Veneziani; 119 Vicentini; 37 Veronesi) e del Concorso Nazionale Formaggi di Fattoria con 115 formaggi iscritti da tutta Italia, seguirà poi il taglio del nastro inaugurale. Oltre alla singolare mostra dei formaggi in gara, visitabile nella Sala delle Conchiglie, i visitatori potranno orientarsi nei tre itinerari pensati per valorizzare le diverse eccellenze casearie: Caseus Veneti, Caseus Italie e Caseus Mundi, lungo il percorso anche il mercato dei prodotti tipici, dei caseifici e delle PPL (piccole produzioni locali).
Anche quest’anno al Caseus è confermata la presenza dello stand regionale “Casa Veneto” dove Veneto Agricoltura offrirà un programma ricco di degustazioni e incontri a tema con il supporto di CSQA, Bioagro, Intermizoo, il Consorzio PPL (Piccole Produzioni Locali) del Veneto e l’Accademia del Tartufo.
Pensata, invece, anche per i più piccoli la Fattoria di Italialleva in collaborazione con l’associazione regionale allevatori.
Imperdibili gli appuntamenti con l’arte contemporanea del formaggio, guidata da Alberto Marcomini, e con i formaggi greci proposti in degustazione abbinati al Prosecco DOC. Rinnovata anche per la diciannovesima edizione la presenza del Friuli Venezia-Giulia, alla regione sarà dedicato uno spazio dove poter conoscere ed assaggiare le eccellenze casearie prodotte.
Rilievo anche alle cooperative come Lattebusche e Latteria Soligo e ad Alì Supermercati, una sinergia che si rinnova dal 2017 e che, tra sabato e domenica, incontrerà il pubblico con 7 cookingshow.