Bottega Prosecco bar crescono moderne osterie in tutto il mondo L’azienda trevigiana si muove nel mondo

0
57

Sono saliti a 18 i Bottega Prosecco Bar nel mondo. Le vecchie osterie venete, rivisitate e modernizzate da Bottega spa, una delle nostre più grandi aziende vinicole, stanno conquistando ogni parte del mondo. Lunedì scorso è stato inaugurato un Prosecco Bar all’aeroporto di Bologna e poi è stata la volta di Dubai mentre l’azienda trevigiana fa sapere che entro l’anno sarà la volta di Toronto, Stoccolma e Birmingham, città quest’ultima che ha già 3 Prosecco Bar operativi, tutti con fatturati di tutto rispetto. “ I nostri spazi”, dice Sandro Bottega, a capo dell’azienda che porta il suo nome, “molto ampi e confortevoli permettono, senza spendere cifre da capogiro, di bere un buon bicchiere di vino, di mangiare uno stuzzichino o un piatto caldo al bancone o al tavolo. All’aeroporto di Fiumicino, nonostante fosse stato aperto da pochissimi mesi, il nostro Prosecco Bar è stato ampliato grazie ad un attiguo negozio che aveva finito la sua attività. A Guernsey, pittoresca località turistica sulla Manica, protettorato inglese e paradiso fiscale, stiamo correndo ai ripari perchè un solo Prosecco Bar non è sufficiente, per non parlare di Birmingham dove siamo arrivati ad una quarta inaugurazione”. Le vecchie, modernissime osterie di Bottega sono state aperte nei posti più disparati. Dai ponti di alcune navi da crociera akke Seychelles, da Abu Dhabi a Muscati, in Oman, in due aeroporti bulgari, alla Malpensa e, udite udite, sono già stati siglati accordi per nuovi Prosecco Bar a Manaus in Mato Grosso e in tre città del Paraguay, una di queste abitata da varie etnie indigene che, pare, gradiscano molto il Prosecco e l’Amarone, i due vini più serviti negli esercizi pubblici di Bottega.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here