ATTIVITA’ CREDITIZIA, CRESCE NONOSTANTE L’AGENDA UE

0
958

“Un sostegno costante al tessuto produttivo, che ha visto il suo culmine nei momenti più critici della crisi iniziata nel 2007 e prosegue ancora oggi in uno scenario che per il 2017 si caratterizza per un consolidamento delle condizioni economiche, sia pure in un clima che resta ancora condizionato, soprattutto dagli app­untamenti elettorali in agenda in Europa.” Con queste parole, il segretario generale dell’­Associazione Nazi­onale fra le Banche Popo­lari Giuseppe De Lucia Lumeno, ha comme­ntato i risultati del Cr­edito Popo­lare nell’ultimo trimestre del 2016, con una crescita degli impieghi dello 0,5% e dei depositi del 6,3%, con quest’ultimo dato che si attesta su valori superiori a quelli medi na­zio­nali. “Le Banche Pop­olari – ha affermato il dot­tor De Lucia Lumeno – dimostrano come essere banca del territorio rappresenti un valore aggiunto per il Paese e per le numerose piccole e me­die imprese, molte delle quali operano ormai in un contesto globalizzato e fortemente concorrenziale, con risultati positivi che so­no da ricondurre alla storia di queste banche”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here