Arriva “tempo imperfetto” la cucina dopo l’emergenza

0
146

Si chiama “Tempo Imperfetto” ed è la più piccola cucina componibile al mondo. L’ha creata la trevigiana Home Cucine, una delle più apprezzate realtà del settore. E’ la grande sorpresa del mondo dell’arredamento per il dopo Covid19 e, stando alle prime indicazioni, è richiestissima in particolare dagli Stati Uniti e da molti paesi europei. In 120 cm “Tempo Imperfetto” racchiude lavello, piano cottura a induzione, forno a microonde, scola piatti, due cassettiere, cappa filtrante, per un altezza di poco superiore ai due metri. Ma la grande novità stà nel fatto che questa microcucina scompare chiudendo le due ante di cui è provvista e la fa credere un armadio. L’idea è venuta frequentando la Florida dove Home cucine ha un suo grande store monomarca a Orlando. Agostino Mirsayev, a capo dell’azienda di Cison di Valmarino, notò che cresceva il numero delle stanze da letto date in affitto, stanze non dotate di cucina o di ulteriori spazi. Così è nata l’idea di creare Tempo Imperfetto che è adatta a monolocali, piccoli appartamenti per studenti, residences e tutto ciò che non ha molto spazio. “Tutto scompare quando si vuole”, dice Mirsayev, “ ad esempio non si sono lavati i piatti ed arriva un ospite. Niente paura, basta chiudere le due ante e questa minicucina la si scambia per un mobile, tra l’altro di design, molto bello a vedersi”.