APPALTI: SIGLATA INTESA TRA AUTORITÀ PORTUALE E ANCE

0
660

L’accordo si pone l’obiettivo di rafforzare il libero e regolare accesso al mercato dei lavori in ambito portuale, contrastando le offerte anomale, favorendo certezza e rapidità di esecuzione, un maggiore coinvolgimento delle Pmi e la tutela dei diritti economici delle imprese subappaltatrici. Per prevenire la possibilità che gli appalti ven­gano affidati a imprese che ab­biano presentato offerte insos­te­nibili, l’Autorità Portuale utilizzerà esclusivamente i prezziari ufficiali ag­giornati. «Il mercato dei la­vori pub­blici – commenta Ugo Ca­vallin, presidente di Ance Ve­ne­zia – è stretto nella morsa della crisi economica e di una riforma di legge che le stazioni appaltanti stanno recependo con difficoltà e lentezza. L’accordo rap­presenta un modello da esten­dere presto ad altre realtà provinciali e regionali». «Siamo il porto delle buone pratiche, con questo accordo volgiamo tutelare non solo le im­pre­se che sanno garantire una efficiente e puntuale esecuzione dei lavori ma in particolare le PMI nelle quali si trovano grandi risorse e professionalità», ha dichiarato Paolo Costa presidente dell’Autorità Portuale di Venezia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here