Agriform si aggiudica i fondi dell’Europa

0
868

I produttori di Lattebusche di Belluno, Latterie Vicentine di Vicenza e quelli emiliano-romagnoli del caseificio Santa Vittoria di Piacenza, riuniti nell’As­sociazione di Organiz­zazioni di Produttori Agriform, si sono aggiudicati 2,4 milioni di euro dell’Unione Europea per il programma di promozione dei formaggi Dop Grana Padano, Asiago, Piave, Montasio e Parmigiano Reggiano, i migliori ‘testimonial’ dell’industria lattiero-casearia padana. Il programma di promozione, rivolto ai mercati del Nord America (Usa, Canada e Messico), sosterrà i formaggi ‘made in Italy’ con campagne informative e social, fiere e mercati, corsi di formazione, settimane di degustazione e sponsorizzazioni, promozioni nei punti di vendita e azioni di contrasto alla pirateria e ai marchi contraffatti. “La parola chiave è ‘fare squadra’ – commenta l’assessore all’agricoltura della Regione Veneto, Giuseppe Pan – ed è questo il punto di forza dei produttori delle latterie venete che hanno dimostrato di  saper fare aggregazione e creare sinergie continuando a investire nell’identità e nella tradizione di prodotti di qualità. L’Aop Agriform è la prima Associazione di Organizzazioni di Produttori che la Regione Veneto ha riconosciuto nel settore lattiero caseario ed è la nostra  “portabandiera” in un mercato che vale, solo con l’export negli Stati Uniti, oltre 31 milioni di euro. Il suo programma di promozione e valorizzazione dei formaggi Dop padani è rientrato tra i 17 progetti italiani approvati dalla Commissione Europea, su un totale di 56 progetti finanziati, per un valore complessivo di quasi 130 milioni di euro. I tre milioni del progetto di Aop Agriform, di cui l’80 per cento coperto dal cofinanziamento comunitario, andranno a promuovere i prodotti di punta della filiera lattiero-casearia veneta in uno dei mercati extraeuropei più importanti per il ‘Made in Italy’”. Aop Agriform conta oltre 800 allevatori con una media di 55 capi per stalla e raggiunge un  fatturato annuo di circa 250 milioni di euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here