Vittoria dei Comuni

0
240

Nella Conferenza Stato – Città ed Autonomie locali che si è riunita a Roma è stato approvato lo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri recante definizione dei Comuni, dei criteri e delle modalità del riparto dell’incremento di 100 milioni di euro per l’anno 2020 del Fondo di Solidarietà Comunale. Nello schema di decreto sono state inserite le proposte di Anci Nazionale, che recepiscono le indicazioni di Anci Veneto in particolare sul criterio che prevede che una parte significativa del fondo a diposizione per il 2020 sia destinata al parziale ristoro delle riduzioni di risorse. Il presidente di Anci Veneto, Mario Conte, commenta con soddisfazione l’approvazione dello schema di decreto: “Questa è una vittoria dei Comuni e dei sindaci del Veneto. Con questi criterio passiamo da un saldo negativo di circa 8 milioni ad un saldo positivo di circa 2,7 milioni sul Fondo di Solidarietà. È una vittoria dei sindaci, dei cittadini e del territorio. Si tratta di un grande risultato e per questo devo ringraziare i vicepresidenti, il direttore Rapicavoli, la struttura di Anci Veneto, Anci Nazionale ed Ifel con il presidente Canelli che ci ha supportato in questo percorso”. Grazie al provvedimento, si passerà da una perdita pro – capite per cittadino dell’1,2% ad un indice positivo dello 0,4 %: sono state ripristinate le risorse fondamentali per i nostri cittadini e lanciato un segnale importante riaffermazione dei nostri territori e della dignità dei sindaci”. “Come Anci Veneto abbiamo segnalato fin da subito le criticità sulla distribuzione del Fondo di Solidarietà che ci vedeva pesantemente penalizzati insieme a molte altre amministrazioni d’Italia” prosegue Mario Conte. “Per questo siamo stati sicuramente i capofila, sottolineando la necessità di ripristinare risorse che andavano a minare gli stanziamenti per mense, scuolabus e servizi essenziali già messi a bilancio dai Comuni. Sulle nostre posizioni abbiamo trovato subito molte altre Anci regionali, ma anche Anci Nazionale è stata subito al nostro fianco e lo stesso il Sottosegretario al Ministero dell’Interno Achille Variati, che ringrazio per la grande disponibilità al dialogo e la volontà comune di trovare una soluzione”. “Questa vittoria rappresenta un punto di partenza – conclude il presidente di Anci Veneto –. La nostra attenzione sui criteri del superamento del turnover rimane alta. Il Governo deve mettere al centro dell’agenda i Comuni e l’autonomia per dare ai territori e alle comunità la possibilità di gestire le proprie risorse e garantire servizi efficienti ai cittadini”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here