VIOLENTA LA COGNATA 13ENNE E LA METTE INCINTA, ARRESTATO

0
752

Un operaio ghanese di 28 anni, che vive nella periferia di Treviso, è stato arrestato dalla polizia per violenza sessuale nei confronti della cognata minorenne. Gli abusi risalgono ai primi mesi del 2016, quando la moglie era ricoverata all’ospedale per partorire. L’uomo avrebbe ap­profittato dei giorni in cui la moglie era al Ca’ Foncello per abusare della cognata di appena 13 anni. Quest’ultima, assieme alla mamma, in primavera si era trasferita in Inghilterra dove poi ha scoperto di essere incinta. Scoperta la gravidanza, la giovane ha fin da subito accampato una scusa: “Sono stata stuprata per strada”. Poi, però, agli psicologi inglesi della struttura da cui era seguita ha confessato l’amara verità: “E’ stato mio cognato ad abusare di me quand’ero in Italia”. A quel punto è scattato l’arresto. Era il giugno dell’anno scorso. Pochi giorni fa, la tredicenne ha partorito e la conferma della sua confessione è arrivata dal Dna: il padre del bambino era proprio il cognato. Per lui si propspetta un processo per violenza sessuale su minorenne, aggravata dai vincoli di parentela.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here