Vartakids salviamo l’ambiente con raccolta e riciclo delle pile

0
35

Cambiare canale con il telecomando, giocare con la console preferita o farsi luce di notte con una torcia elettrica sono tutte azioni rese possibili solo grazie all’utilizzo delle pile. Ma cosa fare quando le pile sono scariche o si esauriscono? Per rispondere a questa e a tante altre domande, approfondendo in modo ludico l’importante tematica della raccolta differenziata delle pile, nasce “I VARTAKIDZ – Salviamo l’ambiente pila per pila”, un progetto educativo promosso da VARTA, azienda tedesca leader nell’energia portatile, con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La campagna educativa vuole informare ed educare bambini e ragazzi sulla raccolta differenziata e sul corretto smaltimento delle pile, indispensabili per il funzionamento di numerosi dispositivi tecnologici usati quotidianamente. L’iniziativa gratuita è rivolta alle classi 4^ e 5^ delle Scuole Primarie e alle classi 1^ delle Scuole Secondarie di Primo Grado per l’anno scolastico 2019-2020, coinvolgendo un totale di 35.000 alunni e le loro famiglie. Nella provincia di Venezia hanno aderito l’Istituto “San Giuseppe”, le Scuole Primarie “San Francesco di Sales” e “F.Filzi”, gli Istituti Compren­sivi “Franca Ongaro” e “Filippo Grimani” di Venezia; gli Istituti Comprensivi “Dani­ela Furlan” di Spinea; “Elena Lucrezia Corner” di Vigonovo e Fossò; “Filippo Grimani” di Marghera; “Romolo Onor” di San Donà di Piave e “International School of Venice” di Mestre. Nella provincia di Treviso, gli Istituti Comprensivi “Statale 2” di Castelfranco Veneto; “Sandro Pertini” di Volpago del Montello; “G. B. Cima”, “G. B. Cima 2” e “Pianca School” di Conegliano. Nella provincia di Padova, gli Istituti Compren­sivi “G. Zanellato” di Monselice; “Megliadino San Fidenzio” di Borgo Veneto e gli Istituti Comprensivi di Codevigo e Ponso. Nella provincia di Vicenza, gli Istituti Comprensivi “Vicenza 2” e “Vicenza 6” di Vicenza; l’Istituto Compren­sivo “G. B. Cipani” di Santorso; l’Istituto “Effetà” di Marola; gli Istituti Comprensivi “Don Carlo Frigo” di Cogollo del Cengio; “C. Ridolfi” di Lonigo e “G. Marconi” di Altavilla Vicentina. Inoltre, è coinvolto anche l’Istituto Comprensivo “Rovigo 4” di Rovigo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here