Una startup per rigenerazione urbana

0
181

Quattordici postazioni di co-working, spazi dedicati a call e conferenze, area relax e animatore digitale. È un perfetto esempio di rigenerazione urbana, realizzato in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia, il recupero dell’ex casa del segretario comunale di San Giorgio delle Pertiche, in via Roma, vicino alla stazione ferroviaria. Ha aperto ufficialmente le porte venerdì 17 marzo 2023 il nuovo hub di Officine Digitali, «cuore» fisico del primo Innovation Lab della provincia di Padova, progetto della Federazione dei Comuni del Camposampierese, finanziato con fondi del POR FESR per un importo complessivo di 697mila euro per due anni di lavoro, con l’obiettivo di promuovere innovazione e cultura digitale sul territorio.
L’edificio è un perfetto esempio di riqualificazione urbana: un luogo suggestivo e saldamente ancorato alla tradizione di San Giorgio delle Pertiche diventa così una porta aperta sul futuro del territorio, ideale per i «nomad worker», professionisti in grado di organizzare in maniera dinamica il proprio lavoro. Lo spazio sarà dotato di 14 postazioni di co-working/smart working, in un’area open space, a disposizione gratuita per la cittadinanza per tutto il 2023. Ci saranno anche sale dedicate a call o conferenze, un’area relax progettata come luogo dotato di wi-fi e prese per lavorare ma anche per momenti di networking. All’interno dell’hub si svolgeranno seminari (su temi quali, ad esempio, fact checking e fake news, smart city, IoT, industria 5.0 e rivoluzione umano-centrica, realtà virtuale/aumentata) di alta formazione che Officine Digitali organizza con il supporto didattico e scientifico di Ca’ Foscari Challenge School. Un giorno alla settimana sarà presente uno degli associati di Techstation come “animatore digitale”, per cementare una comunità giovane all’interno dello spazio, ma soprattutto per dare risposte su questioni digital a chiunque ne avrà bisogno. L’hub sarà sede anche dell’Ufficio Europa della Federazione dei Comuni del Camposampierese, a disposizione di associazioni, startup, cittadini nella ricerca di bandi e finanziamenti europei.
L’hub è stato riqualificato da professioniste dell’Università Iuav. Ma l’alfabetizzazione digitale, uno degli obiettivi di Officine Digitali, passa anche dal lavoro che si svolgerà all’interno delle dieci palestre digitali (la prima, ospitata dalla biblioteca comunale di Villa del Conte, è stata inaugurata da poco).