Una bussola per capire i futuri possibili

0
43

amateurishly La pandemia e la guerra in Ucrania, l’impennata (e scarsità) dei prezzi di materie prime ed energia, lo stop Ue ai veicoli con motori termici dal 2035, l’avvento di intelligenza artificiale e guida autonoma, hanno sconvolto gli equilibri politici ed economici, i modelli di business e di consumo. Qualcuno parla già di ripensamento della globalizzazione, dei modelli produttivi e delle catene di fornitura, mentre le imprese si interrogano su quali saranno i futuri possibili e in quale direzione orientare le proprie strategie. http://lesseguins.fr/?idalna=rencontres-nationales-des-scot-2021&106=a2 Energia, distribuzione, mobilità, geopolitica e robotica sono i cinque temi-chiave attorno ai quali ruota Futuri Possibili, il ciclo di appuntamenti con l’innovazione ideato e promosso da Assindustria Venetocentro (AVC) per approfondire l’impatto dei grandi cambiamenti presenti e futuri sulla vita di imprese e cittadini. Un ciclo che da giugno al prossimo settembre, ospiterà cinque grandi esperti di levatura internazionale per aiutare le imprese ad orientarsi e a fare le scelte giuste nei nuovi paradigmi. Il primo appuntamento, sui Futuri possibili dell’Energia è mercoledì 22 giugno alle ore 17,30 nella sede AVC di Treviso (Piazza delle Istituzioni, 11), in presenza e con possibilità di collegamento streaming, con l’intervento di Nicola Armaroli, capo della ricerca sui temi energetici del CNR e autore del libro Emergenza Energia, sulle evoluzioni in ambito di carenza energetica, energia verde, idrogeno, nucleare, energia rinnovabile e il loro impatto su produzione, logistica e società. L’incontro sarà aperto dal dialogo nel metaverso tra Nicola Michelon Consigliere Delegato AVC per Ricerca e Innovazione e il conduttore Alberto Mattiello.
«Ogni forma di innovazione offre opportunità di crescita ed espansione – dichiara Nicola Michelon -. Immaginare i possibili futuri generati dalla tecnologia e dai cambiamenti sociopolitici ci consente di decidere dove investire le nostre risorse, come adattare le nostre rotte di sviluppo, da quali innovazioni difenderci. Come Assindustria Venetocentro, abbiamo scelto, proprio in una fase così complessa come quella che stiamo vivendo, di proporre un ciclo di appuntamenti che consenta alle imprese e ai loro collaboratori di orientarsi negli scenari che si stanno delineando e di immaginare per tempo i propri ‘futuri possibili’».
Dopo l’evento inaugurale di mercoledì 22 giugno, in presenza e in streaming, il ciclo Futuri Possibili propone fino a settembre altri quattro appuntamenti in modalità webinar, condotti da Alberto Mattiello, futurist, autore, imprenditore e keynote speaker.
Mercoledì 6 luglio, ore 17.30 (webinar), Futuri possibili della Distribuzione con Massimo Volpe, co-fondatore dell’acceleratore RetailHub e chairman di The Global Retail Alliance USA, che condividerà le ultime tendenze e innovazioni negli acquisti b2c e b2b che stanno già iniziando a influenzare la logistica di distribuzione, le catene di approvvigionamento e i modelli di business.
Mercoledì 13 luglio, ore 17.30 (webinar), Futuri possibili della Mobilità con Marco Pavone, Professore Associato alla Stanford University, Department of Aeronautics and Astronautics, e Director Autonomous Vehicle Research NVIDIA, che approfondirà come la guida autonoma influirà sulle attività delle aziende, sui mercati e sulle nostre vite.

be portal randkowy