TASSA SUL “MORDI E FUGGI” UNA NUOVA IDEA DEL SINDACO

0
982

«Senza turisti Venezia muore. La città è aperta a tutti, non la vieterò mai a nessuno. Ma il turismo mordi e fuggi non dà grandi benefici e crea costi per la città, va regolamentato. La tassa di soggiorno non basta per finanziare i servizi utilizzati dai turisti. Penso a un contributo, un obolo inversamente proporzionale al tempo di permanenza. Chi arriva e parte in un solo giorno paga di più, ogni giorno di pernottamento fa calare l’entità del contributo». Così il sindaco di Venezia, Luigi Bru­gnaro, in un’intervista alla Sta­mpa. Il contributo vale anche per i passeggeri delle grandi navi, e si può applicare «con un sistema di prenotazioni online e di addebito sui biglietti dei vaporetti, delle navi e dei treni», dice Brugnaro. Allora dico a Renzi: facciamo un patto per Venezia. Bisogna fare un nuovo porto offshore per le navi oceaniche. I cinesi sono pronti a investire 600 milioni di euro, ma vogliono certezze». Nel patto, conclude c’è anche «un nuovo tracciato per le grandi navi da crociera, peraltro già usato in passato. E Porto Marghera».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here