Strutture turistiche e carenze stagionali, col reddito si sta a casa

0
130

“Ciò che viene segnalato dalla struttura turistica è grave e purtroppo era tra le preoccupazioni che fin da subito avevo sollevato. Ovvero che  il Reddito di Cittadinanza fosse sfruttato per restare a casa, per percepire solamente l’indennità”. Questa la reazione dell’assessore regionale al lavoro, Elena Donazzan, alla denuncia del titolare del parco acquatico Caribe Bay di Jesolo, che con i suoi 220 dipendenti rappresenta la struttura turistica più grande del centro balneare veneto, in difficoltà nel trovare personale per la stagione in corso. A differenza degli altri anni la struttura turistica non riesce a reperire stagionali neanche tra i giovani in cerca di prima occupazione. “Farò monitorare tutte le proposte pervenute e a chi, per capire le ragioni di un rifiuto – dichiara l’assessore – Purtroppo il sistema informativo creato e utilizzato da Anpal non è ancora a regime, pertanto non conosciamo ancora il rapporto che intercorre tra l‘erogazione dell’assegno del reddito di cittadinanza e l’offerta di opportunità lavorative. Questo è al momento attuale un limite del reddito di cittadinanza, che le Regioni stanno osservando e rispetto al quale intendono intervenire”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here