SETTORE MARMIFERO, LA NUOVA GUIDA

0
120

Gianni Tonini, di Sabbia del Brenta S.r.l. di Castagnole di Paese, è stato eletto Presidente del Gruppo Estrattivo – Marmifero di Assindustria Venetocentro Impr enditori Padova Treviso, con voto unanime nel corso dell’Assemblea costitutiva che si è tenuta nei giorni scorsi a Treviso. Al nuovo Gruppo fanno capo tra Treviso e Padova 27 aziende per 620 collaboratori circa. Il Presidente Tonini entrerà in carica formalmente dall’Assemblea Generale dei Soci, il prossimo 6 giugno, che procederà al rinnovo dell’intero Consiglio Generale di Assindustria Venetocentro. «Ringrazio i colleghi imprenditori per la fiducia – dichiara Gianni Tonini – . Come obiettivo per il mandato mi sono dato quello di facilitare il dialogo tra le imprese della filiera delle costruzioni, attraverso un Comitato di Coordinamento Comparto Costruzioni, al quale prenderanno parte presidenti e vicepresidenti del Gruppo Estrattivo-Marmifero, del Gruppo Prodotti da costruzione, della Sezione Autonoma Ance Treviso, ed eventuali ospiti o invitati. Crediamo che le logiche di filiera diventino sempre più necessarie tanto nell’attività d’impresa quanto nella relazione con le istituzioni, per questo settore particolarmente fondante. Da sempre, attraverso Confindustria Veneto, abbiamo un dialogo aperto con la Regione per un continuo monitoraggio delle disposizioni attuative della disciplina regionale sull’attività di cava». Proprio su questo tema nel corso dell’Assemblea si è tenuto un incontro su “Aggiornamenti e disposizioni attuative in merito alla disciplina regionale sull’attività di cava”, per approfondire un confronto sugli scenari e le opportunità per le aziende del settore. Ai lavori sono intervenuti oltre allo stesso Gianni Tonini, Stefano Pasinato Coordinatore regionale Attività Estrattive di Confindustria Veneto, Michele Antonello e Walter Del Piero della Direzione Difesa del Suolo della Regione Veneto. «Mai come ora dalla collaborazione tra gli uffici della Direzione difesa del suolo della Regione e Confindustria Veneto potrebbe arrivare un’importante svolta per il comparto estrattivo – dichiara Stefano Pasinato – La nuova Legge Regionale, infatti, necessita ancora di molti provvedimenti attuativi che, se opportunamente concertati con il nostro comparto, potrebbero portare ad un “sistema estrattivo” armonizzato con i temi del consumo di suolo, dei cambiamenti climatici e della responsabilità sociale d’impresa. È per questo che confido, quanto prima, nell’apertura di un tavolo per discutere i contenuti di questi importanti e decisivi provvedimenti ».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here