ROVIGO: IL SINDACO TOGLIE LE PANCHINE ANTI-BIVACCO

0
1136

Troppa confusione a Rovigo  in piazza della Repubblica, davanti al palazzo Ater. Qualcuno si è lamentato della presenza di migranti sulle tre panchine. Si radunavano lì per usufruire alla connessione internet libera. Così da lunedì mattina, su ordine del sindaco Massimo Bergamin, l’Ufficio tecnico comunale ha provveduto a fare rimuovere le panchine, in modo da cacciare gli stranieri. «Ho risposto alle lamentele dei cittadini e dei commercianti» ha detto il sindaco. Molte le proteste degli anziani rimasti senza un posto dove sedersi all’ombra. Il tutto dopo che lo stesso prefetto di Rovigo, a seguito delle lamentele del sindaco Massimo Bergamin, aveva spiegato che a suo avviso quei giovani non facevano nulla di male, se stavano seduti lì tutto il giorno. Bergamin insomma come Giancarlo Gentilini, il sindaco di Treviso che negli anni ’90 aveva fatto togliere le panchine dai giardini per evitare che diventassero luogo di bivacchi di immigrati. Evidentemente il sindaco non riuscendo a risolvere il problema alla radice, ossia i nuovi arrivi di migranti, ha deciso di reciderne un’altra di radice: quella della ragione della loro permanenza in piazza Repubblica, ossia le panchine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here