REGOLAMENTO ANTI-KEBAB PASSA CON 17 VOTI FAVOREVOLI

0
1098

Un regolamento «agro-protezionista» sancisce la spaccatura tra Forza Italia e l’amministrazione Bitonci. Per la prima volta gli azzurri votano contro un provvedimento della giunta, proposto proprio dalla vicesindaco “dissidente” Eleonora Mosco. Rottura che diventa plasticamente evidente dal risultato della votazione: 17 voti favorevoli, 12 contrari, 2 astenuti. «Noi siamo un partito liberale, non possiamo votare una no­rma anti-mercato. La Lega fa legittimamente le sue battaglie, ma in una coalizione ci si confronta», hanno chiarito i due es­ponenti forzisti Carlo Pas­qu­aletto e Manuel Bia­nzale. I bitonciani serrano le fila. A difendere il regolamento la maggioranza, con Nicolò Ca­lore e Davide Favero. «Gli allevatori e i contadini veneti fa­nno la fame a causa dell’­Europa e del concetto di esotico difeso da una certa sinistra snobista», di­ce il primo. «È una norma che tutela il turista, che vuole gustare prodotti del territorio», afferma il capogruppo leghista.  Pubblico spaccato in tre. Qua­lche urlo, molti cartelli ma clima sostanzialmente più disteso rispetto all’ultima seduta, qu­ella del “linciaggio politico” a Russo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here