“Produzione snella”, l’obiettivo dei dirigenti della regione

La “produzione snella” è entrata a far parte degli obbiettivi che i dirigenti della Regione del Veneto sono chiamati a raggiungere. Conosciuta con il termine anglosassone di “lean management” è l’innovativa filosofia produttiva che, grazie a una ottimizzazione semplificata e all’efficienza dell’amministrazione, punta all’estrema riduzione degli sprechi con lo scopo di raggiungerne l’eliminazione. In questi giorni sarà già materia di valutazioni perché, con la prevista presentazione dell’informativa alla Giunta Regionale, si è conclusa la verifica intermedia semestrale degli obiettivi assegnati ai dirigenti per il 2019. “L’inserimento, tra gli obiettivi di performance organizzativa”, ha spiegato il vicepresidente della Regione del Veneto Gianluca Forcolin – è una delle maggiori novità di quest’anno. Siamo la prima regione ad aver avviato un percorso così ambizioso. Ogni dirigente è tenuto ad organizzare dei ‘cantieri di lavoro’ innovativi, raccogliendo spunti ed idee che provengono da tutti i suoi collaboratori, indirizzati al risparmio dei costi, al miglioramento dei servizi e delle risposte ai cittadini e alle imprese”.