Pro Loco, Follador rieletto per acclamazione

0
102

“Le Pro Loco sono come la Panda, se non ci fossero bisognerebbe inventarle”.

Così il Governatore del Veneto Luca Zaia ha voluto riassumere il ruolo fondamentale che le Pro Loco rivestono per la comunità.

Un plauso che il Presidente di Regione del Veneto ha voluto fare pubblicamente in occasione della 50^ Assemblea Regionale UNPLI Veneto tenutasi al PalaExpo di Verona: “Parliamo di oltre 70mila volontari che lavorano gratis per la comunità veneta, per la promozione e soprattutto per il sostegno di molte attività culturali, istituzionali e sociali dei loro territori – ha proseguito il Presidente Zaia – Penso che il Veneto non sarebbe come lo oggi conosciamo se non ci fossero le Pro Loco. Il mio è un ringraziamento che faccio perché la produzione delle Pro Loco, sia sotto il profilo sociale che del PIL del Veneto, è evidente e, ogni tanto, bisognerebbe pubblicare i dati di questo lavoro per far capire quanto sia prezioso. Un ringraziamento lo voglio fare anche ai tanti giovani che si iscrivono perché il loro impegno e la loro numerosa presenza ci fa ben sperare. Concludo dicendo che la burocrazia deve essere eliminata, le attività di volontariato non possono e non devono essere trattate come delle multinazionali”.

Un tema, quello della sicurezza e della riforma del Terzo Settore, molto sentito dai volontari veneti, anche alla luce delle nuove disposizioni entrate in vigore con i Decreti Covid.

“Noi come Governo abbiamo cercato di aiutare il Terzo Settore con il Decreto Rilancio mettendo a disposizione 200 milioni di euro – ha evidenziato il Ministro per i rapporti con il Parlamento, On. Federico D’Incà – e i decreti attuativi saranno pronti in brevissimo tempo. Poi occorrerà metterci ancora al tavolo di lavoro, come abbiamo fatto prima del Coronavirus sia con il Presidente UNPLI Nazionale Antonino La Spina che con il presidente Regionale Giovanni Follador, per cercare di risolvere le problematiche in materia di sicurezza all’interno delle manifestazioni; nostro compito principale è proprio affrontare la sfida della sicurezza cercando di semplificare, un grande tema di questo Governo, per venire incontro alle esigenze del territorio, in maniera tale che questa grande capacità di aggregare persone sul territorio, dando vita a manifestazioni culturali in grado di dare un fortissimo contributo anche sotto il profilo della promozione turistica, continui ad essere un perno centrale dell’attività delle Pro Loco del Veneto”.

Appuntamento principale della giornata è stata comunque l’elezione per acclamazione del Presidente Regionale Unpli Veneto, ruolo che le 550 Pro Loco del Veneto hanno voluto riconfermare a Giovanni Follador, Presidente uscente “L’Assemblea elettiva di oggi è certamente una grande soddisfazione, e questo al di là della mia riconferma nel ruolo di Presidente – commenta Giovanni Follador – perché l’incontro odierno è stato un momento di confronto importante. Lo hanno testimoniato la presenza del Presidente Zaia, del Ministro D’Incà e delle altre autorità e figure istituzionali presenti. In questa occasione desidero anche ringraziare sinceramente tutti volontari che hanno voluto la fiducia nei miei confronti per acclamazione, senza attendere la conta dei voti. Un segnale di forte unità e nel solco della continuità, che ci permetterà di proseguire i tanti progetti messi in piedi in questo quadriennio”.

“Una bellissima giornata, un evento importante per le Pro Loco venete – commenta in chiusura Antonino La spina, presidente nazionale UNPLI – quella di Giovanni Follador alla presidenza regionale è soprattutto una grande riconferma, un riconoscimento al valore di una figura guida che è una certezza per il mondo delle Pro Loco e negli anni ha dimostrato concretezza e vitalità. Una riprova che arriva in un momento complicato per tutte le nostre associate, che rafforza la collaborazione con UNPLI Nazionale e con le attività che stiamo portando avanti che vedranno il Veneto vivere un 2021 da protagonista”.
Sarà infatti il Veneto ad ospitare l’Assemblea Generale delle Pro Loco d’Italia che si svolgerà a novembre a Padova, incontro in cui verranno rinnovate le cariche a livello nazionale. E, ancora, il Veneto sarà l’immagine ufficiale delle Pro Loco per il 2021: la tessera del socio per il prossimo anno verrà infatti personalizzata con una rappresentazione fotografica delle Colline del Prosecco Patrimonio Unesco.