Per l’artigianato artistico serve un deciso sostegno

0
168

Oggetti di pregio, manufatti d’eccellenza, materiali ricercati, stile, tradizioni, creatività, cultura. È questa l’essenza dell’artigianato artistico Made in Italy, settore economicamente strategico e importante, che da solo rappresenta il 22,2% delle imprese artigiane ed il 28,2% degli addetti dell’artigianato nazionale (ultimi dati 2019). Un comparto multisfaccettato e fortemente legato al turismo e alle presenze – soprattutto straniere – nelle nostre città, che con l’emergenza sanitaria e le misure imposte per contrastare il Coronavirus, rischia però di essere colpito molto più duramente di altri.

Per questo CNA ha voluto riportare all’attenzione l’impegno siglato nella “Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico” – documento programmatico lanciato nel 2010 proprio per tutelare, promuovere e valorizzare l’artigianato d’arte – rilanciando l’appello alle istituzioni fatto nei giorni scorsi dal Tavolo Nazionale dell’Artigianato Artistico, che chiede maggiore impegno e soluzioni per ridare linfa vitale alle imprese e agli artigiani.

«L’arte e l’artigianato d’eccellenza sono punte di diamante di una cultura del “fatto in Italia” esportata e invidiata in tutto il mondo – afferma Arduino Zappaterra, Presidente Nazionale Orafi CNA e Portavoce del settore Artigianato Artistico CNA Veneto Ovest -. Tutto il comparto, con il suo indotto, rappresenta una risorsa economica e produttiva fondamentale, fatta da microimprese e laboratori radicati nei territori. Se queste realtà verranno lasciate indietro, le ricadute sarebbero pesantissime. Come associazione siamo stati tra i primi a firmare la Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico, e ora, attraverso il Tavolo Nazionale, ribadiamo l’importanza di quel documento appellandoci al governo e alla politica, affinché si possa ripartire insieme, con nuove risorse e nuova forza».

Tra le iniziative dedicate alla promozione e valorizzazione dell’artigianato artistico sul territorio vicentino, Artigianato&Design è sicuramente una delle proposte più apprezzate e vincenti. La mostra diffusa organizzata da CNA Veneto Ovest in occasione di ViOFF, il Fuori Fiera VicenzaOro, ha portato nelle 3 edizioni – due nel 2019 e una a gennaio 2020 – oltre 60 artisti artigiani in decine di vetrine e negozi del centro storico di Vicenza, in un vero e proprio itinerario nella bellezza tra le botteghe e i luoghi simbolo della città. «Attualmente stiamo lavorando a progetti di messa in rete delle botteghe e alla loro promozione, per dare un’ulteriore spinta ai nostri artigiani – spiega Zappaterra -. L’attività di CNA non si è mai fermata: l’obiettivo è quello di continuare a creare nuove opportunità e riportare la vitalità nelle nostre città e tra le nostre imprese».