Ovs, risultati in linea con le previsioni Approvata l’estensione del finanziamento a marzo 2023. L’influenza del clima

0
61

Risultati economici in linea con le previsioni Per OVS, con un’ottima generazione di cassa. Approvata inoltre l’estensione del finanziamento a marzo 2023. Da registrare che la quota di mercato all’ 8% è in leggero aumento rispetto al primo semestre del 2018. Anche le vendite nette del primo semestre sono pari a €650,6 milioni ( -2,4% rispetto allo scorso anno). Le vendite, a parità di perimetro, sono in calo del 4% anche perchè il mercato è ancora influenzato da anomalie climatiche. “La redditività del Gruppo nel primo semestre”, ha detto l’Ad Stefano Beraldo, “è risultata in linea con le aspettative, nonostante, come evidenziato in sede di pubblicazione dei risultati del primo trimestre del 2019, il mercato di riferimento nei mesi di aprile e maggio abbia registrato cali significativi complice un ritardo nell’inizio della stagione primavera-estate. Il clima si è poi assestato in giugno e le vendite di Gruppo hanno sovraperformato il mercato di riferimento. Le azioni volte a ripristinare adeguate condizioni del livello dello stock stanno dando i loro frutti. La prudente politica di acquisti – ha aggiunto- che ha caratterizzato il primo semestre del 2019 si è tradotta in una rilevante generazione di cassa. Il flusso netto di cassa nei primi sei mesi è migliorato di 72 milioni di Euro, rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente: in particolare, nel secondo trimestre, i flussi di cassa sono stati positivi per 31,8 milioni di Euro, performance mai raggiunta nel secondo trimestre dai tempi della quotazione del Gruppo. La strategia di abbassamento del punto del break-even, grazie soprattutto alla diminuzione dei costi di affitto, ed il focus sulla generazione di cassa sono ora in piena operatività. Molte sono le attività poste in essere al fine di rendere l’azienda sempre più reattiva e veloce: il sourcing con nuovi fornitori di prossimità per le merci più influenzate dal fattore moda e dal clima; nuovi accordi con fornitori al fine di manovrare sempre meglio gli acquisti in-season; la miglior gestione post distribuzione nei punti vendita; e, la nuova gestione unitaria dello stock tra le diverse business unit”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here