Nordest, premiate le realtà innovative

0
224

Si è conclusa nei giorni scorsi, con la riunione della commissione giudicante composta da autorevoli protagonisti del mondo dell’innovazione del Nord Est, la seconda edizione di UniCredit Launch Pad, il programma di accelerazione di UniCredit dedicato a nuove realtà imprenditoriali ad alto potenziale provenienti da Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto.

Sei le start up vincitrici, individuate all’interno di una platea di realtà imprenditoriali proposte dai principali operatori del mondo dell’innovazione a Nord Est (università, incubatori, acceleratori d’impresa).

Le imprese selezionate si aggiudicano così il diritto di accedere a specifici servizi della piattaforma della banca UniCredit StartLab che prevede l’assegnazione di un gestore UniCredit dedicato al supporto alla crescita, attività formative, tra cui la Startup Academy, un programma di mentorship dedicato, la partecipazione a un Investor Day e, infine, la possibilità di partecipare a “Business Meetings” con imprese clienti di UniCredit per partnership industriali, tecnologiche, commerciali, strategiche e collaborazioni a vario livello.

Giacomo Marino, Direttore Generale di Fondazione Cariverona, evidenzia come “Il nostro impegno è muovere ogni percorso che nei nostri territori posso agevolare l’agilità, la velocità e la concretezza che derivano dalla capacità di innovare della Start Up Economy. Siamo infatti convinti che la capacità di essere maggiormente innovativi e quindi competitivi abbia rapide ricadute sul benessere economico, sociale e culturale delle comunità in cui siamo chiamati ad operare. Nella valutazione ho tenuto in particolare considerazione la scalabilità e la tipologia di bisogni a cui si propone di dare risposta.”

Bruno Giordano, Vice Presidente start up per la crescita di Confindustria Verona, commenta: “Mi preme sottolineare l’altissima qualità delle start up selezionate, che sta a riassumere un enorme lavoro fatto a monte dal gruppo di lavoro di UniCredit. Undici idee belle e innovative, undici team competenti ed un certo imbarazzo alla fine nel dovere necessariamente stilare una classifica. Personalmente resto sempre colpito dalle ricerche nel campo medico che mostrano frontiere e orizzonti nuovi ed impensabili fino a qualche anno fa, in particolare per quanto riguarda le autodiagnosi semplici e veloci di malattie molto impattanti. Anche il team dei commissari mi è piaciuto perché le variegate e diverse competenze di ognuno hanno permesso di mettere bene in luce tutte le diverse sfaccettature delle 11 start up”.

Ecco le imprese

Ecosteer (ente proponente: NOI Techpark Südtirol / Alto Adige); Mirnagreen (Industrio Ventures / Rovereto); addi.fit (Polo Tecnologico Pordenone); Stellar Project (Università di Padova /Trasferimento Tecnologia); EZ Lab (Parco Scientifico e Tecnologico Galileo s.c.p.a. / Padova); Ulisse Biomed (Innovation Factory – Area Science Park / Trieste); Bermat (Trentino Sviluppo S.p.A)