Monte Baldo e Vallagarina per valorizzare il territorio

0
371

Non si fermano le iniziative di valorizzazione delle eccellenze territoriali di Rovereto e Vallagarina, la porta del Trentino, in vista della riapertura al pubblico dei musei in zona gialla. Questo l’obiettivo al centro del viaggio stampa organizzato dall’Apt Rovereto e Vallagarina, l’associazione che ha come Mission l’informazione e l’accoglienza, lo sviluppo di servizi all’ospite nei 17 Comuni circostanti. Ospite d’eccezione Valentina Lo Surdo, inviata speciale Rai. La reporter ha dedicato l’apertura dello “speciale montagna” trasmesso su RAI Radio Live proprio alla Città della Pace, crocevia di culture e sede di musei internazionali tra arte, storia e scienza. Un solo chilometro separa l’avveniristica cupola in vetro e acciaio del Mart, progettata dall’architetto ticinese Mario Botta dal Museo storico italiano della Guerra che ha sede nel castello di Rovereto e regala un’indimenticabile cartolina dall’alto della città. È così che Rovereto è al centro dei podcast e dei brevi video visibili allo stesso link in cui si ascolta Stazioni d’Italia.

A raccontare la città sono tantissime voci: si comincia con La Foresta, accademia di comunità che ha sede proprio nell’ala Nord della stazione di Rovereto, ed è “osservata speciale” delle Ferrovie dello Stato come best practice nell’utilizzo di spazi ferroviari dismessi. Dalla Fondazione Museo Civico di Rovereto illustrano invece l’originale progetto dedicato alla flora lungo la linea ferroviaria del Brennero, da Verona ad Innsbruck, che prevede anche una mostra itinerante in calendario a fine maggio 2021. Ma per restare al qui e ora, la Fondazione ha riaperto al pubblico il Museo di Scienze e Archeologia, dove è allestita la splendida mostra “Ci vuole un fiore”. Dalla terrazza panoramica del Museo Storico Italiano della Guerra si ricordano i cent’anni dalla fondazione del Museo nel 1921, all’indomani della fine della Prima guerra mondiale.

Il viaggio a Rovereto prosegue con la serie di podcast #camminaconme disponibili sul portale delle Ferrovie dello Stato fsnews. Qui si attraversano le sale del Mart, primo museo in Italia a riaprire le porte al pubblico. Proposta ricchissima, con le mostre dedicate a Caravaggio e a Giovanni Boldini che si affiancano alle opere della collezione permanente ( apertura: dal lunedì al giovedì dalle 10.00 alle 18.00 e il venerdì dalle 10.00 alle 21.00. È obbligatoria la prenotazione online dei biglietti o tramite call center (800 397760).
L’itinerario prosegue nel centro storico di Rovereto, oggetto di visite guidate a tema proposte il sabato mattina alla scoperta dei tanti volti della città, dalla seta a Mozart, da Zandonai a Depero. Ultima tappa alla Campana dei Caduti per la Pace che con i suoi cento rintocchi serali diffonde un messaggio universale, trasformando così l’orrore in amore.

Valentina Lo Surdo è anche inviata del portale Italia Slow Tour e del Magazine Turisti per Caso Slow Tour con l’obiettivo di raccontarci l’Altra Montagna. Quella che non si ferma malgrado gli impianti di risalita chiusi, quella che si reinventa con nuove sorprendenti soluzioni turistiche!