L’IRA DI BIADENE, SENZA MEDICI

0
1767

Biadene è in allarme. «Siamo senza medici». L’altra sera, il vice sindaco Elzo Severin, che è anche assessore alla sanità nonché apprezzato medico, ha ricevuto il comitato civico di Biadene Pederiva. I rappresentanti del gruppo gli hanno infatti chiesto aiuto per affrontare una questione che sta loro particolarmente a cuore: il fatto che il quartiere è rimasto senza medici. Una situazione che sta creando problemi soprattutto agli anziani e a chi non ha i mezzi per spostarsi facilmente. «In un Comune -dice Severin- dovrebbe esserci un medico ogni mille abitanti. Biadene per dimensioni e tradizione può per così dire essere considerato quasi alla stregua di un Comune nel Comune; inoltre è il riferimento anche di chi abita sul Montello. Nonostante tutto ciò, fra pensionamenti e spostamenti in centro di chi operava nella frazione, è rimasta ormai senza medici». E la scarsità di professionisti è un dato inequivocabile in generale, non solo a Montebelluna. «Proprio per far fronte a questo problema -spiega Severin- stanno nascendo le associazioni di medici, come quella che è sorta in centro a Montebelluna. Il problema è che in tal modo si risolve una questione ma se ne apre un’altra. Restano cioè scoperte delle aree». «Il Comitato -spiega Severin- manderà una lettera al direttore generale Francesco Benazzi, per chiedere se sia possibile attivarsi in qualche modo per affrontare il problema».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here