Internazionalità e ricaduta economica

0
275

La passione di Vicenza e della sua meravigliosa provincia per lo sport outdoor è pronta a dilagare per rendere il 2023 memorabile. La città del Palladio circondata dai suoi Colli Berici sarà la cornice di una stagione di imperdibili appuntamenti dal valore sociale, turistico ed economico, presentati nel convegno “I grandi eventi sportivi a Vicenza: ricaduta economica e internazionalità”, organizzato da PWT Italia nel Salone Nobile di Palazzo Chiericati con i patrocini del Consiglio Regionale del Veneto, della Provincia e del Comune di Vicenza. A introdurre gli interventi, moderati dal giornalista di ErreSport Marco Meletti, il Presidente del Consiglio Regionale del Veneto Roberto Ciambetti. Numerose le realtà istituzionali, associative e imprenditoriali presenti, tra cui il Vice Presidente Golf Club Colli Berici Alessandro Belluscio. Orgogliosamente vicentino è il PWT Italia che porterà nella penisola dal’1 all’8 ottobre gli European Orienteering Championships, gli Europei Sprint di corsa orientamento validi come finali di Coppa del Mondo. I Campionati, trasmessi in diretta tv in 10 nazioni, lasceranno in eredità un’impiantistica sostenibile, data dalle mappe delle competizioni, e saranno promotori di un indotto di 2 milioni di euro derivato dalle 14mila presenze turistiche. Le sfide dei pro partiranno nel centro storico di Verona, il 4 ottobre, per incoronare il re e la regina d’Europa su distanza Sprint. Nel borgo di Soave il 6 ottobre si svolgerà la Sprint Relay, che decreterà i team più forti, mentre l’8 ottobre saranno conferiti i titoli individuali Sprint knock-out nel cuore di Vicenza. Tanti, inoltre, gli eventi collaterali pensati per gli amanti della disciplina con l’EOC Tour. Per l’occasione è intervenuto a Palazzo Chiericati anche Sergio Anesi, Presidente della Federazione Italiana Sport Orientamento. Il profondo legame tra sport e territorio è emerso anche dal racconto della storia e dell’identità di manifestazioni simbolo del panorama vicentino, come Ultrabericus. Sin dalla nascita nel 2011 si è affermata come la classica di inizio della stagione del trail running nazionale: sul tracciato di 65 km (2500 mD+) si corrono anche una staffetta mista, una prova di 22km (700 mD+) e una 43 km (1500 mD+). Sentieri single track, mulattiere e carrarecce per compiere il periplo dei Colli Berici, con partenza e arrivo in Piazza dei Signori a Vicenza. Dagli oltre 1500 atleti da tutta Italia al via nel 2022, il 18 marzo la 12esima edizione punta a registrare 2mila partecipanti con l’introduzione di una Marathon, una Junior e della formula nordic walking. In sala Francesca Pretto e Alessandra Boifava, atlete entrate nell’albo d’oro dell’evento. Il 19 marzo le vie della città saranno animate dalla XXI edizione della tradizionale sfida podistica Stravicenza. Dal 29 settembre all’1 ottobre tornerà un grande evento per i cultori della bici, che per oltre 25 anni ha acceso i riflettori su Vicenza, dato il suo enorme potenziale culturale e territoriale, con il supporto dell’Amministrazione comunale. La Via dei Berici unirà sport, passione per le due ruote, solidarietà, turismo e mobilità sostenibile per catalizzare l’attenzione sulla bike experience come volano sportivo green con cui promuovere ricettività, cultura ed enogastronomia.