I giovani per far crescere il Paese

0
242

Fiducia nella ripresa (+6% il Pil 2021 atteso in Veneto), grazie alle capacità individuali ma anche al valore aggiunto di fare squadra, sia a livello generazionale che professionale. Impegno, osservazione, proposte concrete e obiettivi per il futuro, soprattutto per le giovani generazioni, specie quelle rimaste indietro (in Veneto 158 mila giovani tra i 15 e i 34 anni non sono occupati né impegnati in percorsi di istruzione). E per cambiare un contesto che non offre adeguate condizioni di valorizzazione e di sostegno progettuale ai giovani quindi poco attrattivo. E la rivendicazione (e il diritto) di non essere lasciati per ultimi nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), di investire sulle nuove generazioni – in particolare sulla formazione, sugli strumenti di transizione scuola-lavoro – di potersi assumere la responsabilità di cambiare verso il nuovo paradigma di sviluppo. Quello che l’Europa ci chiede per sfruttare al meglio le risorse del Next Generation Eu.
Sono stati questi i temi al centro dell’assemblea generale dei giovani imprenditori di Assindustria. Tra i relatori Roberto Verganti, Cristina Nonino e Cristian Fracassi.