E’salito a 20 il numero dei decessi

0
291

Crescono ancora i casi di positività in Veneto, che mentre scriviamo raggiungono la quota di 744 malati, 58 in più del report precedente. Lo ha reso noto la Regione Veneto. C’è stata anche una nuova vittima: sale così a 20 il numero dei deceduti. Le persone con Sars-CoV-2 ricoverate in ospedale sono salite 237; di queste 51 in terapia intensiva.
Il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha criticato il decreto del premier Giuseppe Conte sul coronavirus considerando “esagerata e inopportuna” la decisione di definire area rossa le tre province venete e chiede quindi lo stralcio di esse. Zaia sottolinea che “non è stato interpellato per un parere prima della definizione del decreto e che l’ultimo contatto con Conte è stato prima di mezzanotte”. Lo stralcio riguarda le province di Padova Treviso e Venezia. A fronte di cluster circoscritti, “e che non interessano in maniera diffusa la popolazione generale, non si comprende – osserva Zaia – il razionale di una misura che appare scientificamente sproporzionata all’andamento epidemiologico. Noi veneti non ci siamo mai tirati indietro, io non mi sono mai permesso di dissentire, anche se c’erano misure che a volte avrei fatto in un’ altra maniera. Tutto magari ha una ratio, ma per noi veneti, in questo momento no”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here