Dolomiti Show, la Fiera della montagna

0
115

A Longarone Fiere si tiene Dolomiti Show con un’edizione speciale nel pieno rispetto delle normative covid-19 grazie al protocollo EVENTI SICURI di Longarone Fiere.
Una giornata dedicata allo sviluppo del turismo nel nostro territorio tra convegni, tavole rotonde, matching con buyer internazionali, presenza della DMO Belluno Dolomiti e della Regione del Veneto e ospiti celebri tra cui Massimiliano Ossini.

Per il Presidente di Longarone Fiere, Gian Angelo Bellati “il turismo e il settore HoReCa rappresentano un pilastro fondamentale nello sviluppo economico del territorio e Dolomiti Show ha dimostrato negli anni di svolgere un ruolo importantissimo nelle strategie che accompagnano questo sviluppo, oltre che momento di confronto imprescindibile nell’approcciare i grandi eventi e le sfide che ci attendono, come le Olimpiadi invernali del 2026. Altrettanto importante si è dimostrata Expo Dolomiti HoReCa lo scorso anno e, se quest’anno l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ci ha portato a rinviarla, tornerà nel 2021 ancora più attrattiva grazie ai nuovi format fieristici che stiamo preparando a Longarone”.

Quest’anno si ripete l’l’iniziativa di successo “Buy Veneto Speciale Montagna” in collaborazione con la Regione del Veneto, che ospita18 buyer internazionali. A partire dalle 14.00 i seller del nostro territorio incontreranno infatti i buyer internazionali per proporre e negoziare offerte turistiche. “Il principale intento di Dolomiti Show – sottolinea Mauro Topinelli, direttore della manifestazione – è offrire attività concrete e utili agli operatori del settore turistico-ricettivo. Il Buy Veneto Speciale Montagna, per esempio, è un’opportunità unica che permette trattative dirette tra strutture ricettive e buyer”.

La manifestazione apre alle 9.30 ospita la conferenza stampa a cura di ConfCommercio Belluno, del G.A.L. Prealpi Dolomiti e del G.A.L. Alto Bellunese su “Il ruolo dei G.A.L. bellunesi nello sviluppo turistico”. “In questi anni il comparto turistico – afferma Paolo Doglioni, presidente di Confcommercio Belluno – ha dimostrato di saper cogliere le opportunità di credito a sostegno degli investimenti. I GAL Bellunesi rappresentano un’opportunità unica e sono una fucina di idee e di professionalità a disposizione del tessuto economico. A Dolomiti Show quindi saranno presentati i dati dei numerosi bandi e dei tanti contributi erogati e si affronterà anche il futuro e gli scenari di riferimento”, per i quali risulta centrale quindi la nuova programmazione europea 2021-2027.

Alle 10.45 la tavola rotonda a cura della Provincia di Belluno “Olimpiadi 2026: le azioni programmate e da programmare per prepararci alla grande sfida” che vede confermata la presenza di Roberto Padrin, Presidente della Provincia, e di Marco Michieli, il Presidente ConfTurismo Veneto e Federalberghi Veneto. Altri rappresentanti della Regione e dello Stato saranno in collegamento virtuale, compatibilmente con le emergenze e gli impegni dovuti al covid-19.

Anche per l’Amministratore Unico della DMO Dolomiti, Alessandra Magnagnin “è sempre più importante la necessità di fare rete in tutta la provincia per la promozione del nostro territorio, valorizzandolo al meglio. A tal proposito vale la pena citare il piano di marketing territoriale Eurac che si sta attuando grazie ai Fondi Comuni Confinanti e il nuovo bando regionale per l’attivazione, sviluppo, consolidamento di aggregazioni di PMI per interventi sui mercati nazionali e internazionali che favoriscano la ripresa della domanda turistica verso destinazioni e prodotti turistici.”

Alle 12.00 la prima edizione “Piave d’Argento” a cura dell’Associazione Casa d’Europa Dolomiti in collaborazione con il Consorzio per la Tutela del Formaggio Piave DOP in occasione dei 10 anni del riconoscimento DOP (Denominazione d’Origine Protetta). Il premio “Piave d’Argento” è rivolto a programmi televisivi e radiofonici, pubblici e privati, o a conduttori e giornalisti che abbiano saputo trasmettere al meglio, a livello nazionale e internazionale, le peculiarità del territorio della provincia di Belluno, del fiume Piave e delle Dolomiti Bellunesi. L’evento sarà presentato dalla giornalista bellunese Laura Cason di RaiUno.