Deroga circolazione degli Euro 4

0
7931

“La deroga per gli Euro 4 nasce da una mia proposta, accolta formalmente nel tavolo del Bacino Padano anche dalle altre Regioni il 30 luglio, dopo che nella riunione del Comitato di Indirizzo e Sorveglianza (CIS) del 9 luglio ne avevo già avanzato l’idea a province e capoluoghi veneti”. A dirlo l’assessore regionale all’ambiente in relazione allo slittamento del divieto di circolazione per tale tipo di mezzi.
“L’11 agosto è convocata una nuova riunione del CIS. – spiega l’assessore – già da maggio noi rappresentanti delle Regioni del Bacino Padano stiamo lavorando sui dati del lockdown e sull’opportunità di un differimento del blocco degli Euro 4, che era previsto dall’accordo a far data dal 1 ottobre. Argomento sul quale avevo già avuto modo di informare i componenti del CIS in occasione della precedente riunione di luglio da me riunita”. Successivamente le Regioni del Bacino Padano hanno concordato un differimento che in prima battuta è previsto, come minimo, al 1 gennaio. “Ma le Regioni hanno anche stabilito che da subito venga istituita una task-force di tecnici per valutare interventi alternativi di mitigazione – conclude l’assessore – e la proroga anche successiva al gennaio.