Deroga agli spandimenti reflui, col pressing delle associazioni

0
219

“Bene l’intervento del governo che ha consentito di aprire una finestra temporale tra dicembre e gennaio per lo spandimento dei reflui zootecnici in campagna. Una deroga necessaria, e quantomai urgente, a seguito delle avverse condizioni metereologiche che hanno flagellato le coltivazioni nel mese di novembre”. L’assessore re­gio­nale all’Agricoltura Giu­sep­pe Pan ricorda le sue pressioni personali, ma prima di tutto quelle che sono state fatte dalle organizzazioni di categoria interessate (Col­diretti, Confagricoltura, Cia, Cai e Fimav) “I ministeri all’Ambiente, all’Agricoltura e alla Sanità hanno accolto la richiesta formale avanzata il 27 novembre dalle due regioni del Nord, Veneto e Lombardia, in raccordo con Coldiretti – ricorda Pan – al fine di consentire le corrette operazioni di fertilizzazione dei terreni e di evitare, da parte dei sindaci, il ricorso a ordinanze sindacali urgenti dettate da emergenza sanitaria o di igiene pubblica”. “La possibilità ora concessa alle Regioni di definire per 15 giornate gli spandimenti di reflui zootecnici per ripristinare la fertilità del terreno – conclude Pan – risponde ad una oggettiva esigenza dei coltivatori e potrà garantire la corretta gestione delle operazioni agronomiche”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here