Dare liquidità alle imprese con le garanzie del Governo

0
150

Assindustria Venetocentro Imprenditori Padova Treviso ha siglato un accordo con Banco BPM per facilitare le aziende nell’accesso al credito assistito dalle garanzie previste dalle recenti misure emanate dal Governo per fronteggiare la crisi conseguente alla pandemia, in particolare valorizzando quanto previsto nei Decreti Legge emanati per far fronte all’emergenza e favorire la ripartenza. Assindustria Venetocentro supporterà le imprese nella presentazione delle domande e nell’attivazione delle istanze, curando  l’individuazione dei fabbisogni e la predisposizione della documentazione necessaria, mentre la banca si attiverà  per snellire tempi di istruttoria, di delibera e di erogazione dei finanziamenti, prevedendo la possibilità di accedere a forme di “prefinanziamento” o di finanziamento “ponte”.
«Tutti gli indicatori economici, da ultimo Banca d’Italia, prevedono purtroppo un anno di grande difficoltà per le imprese e il lavoro, che colpirà duramente anche il nostro territorio – commentano i vertici di Assindustria Venetocentro Imprenditori Padova Treviso, Maria Cristina Piovesana e Massimo Finco -. è necessario lavorare insieme perché alle aziende arrivi presto e bene la liquidità necessaria a sostenersi per cogliere ogni opportunità di mercato e poi per ripartire con nuove iniziative. La nostra Associazione ha un importante servizio dedicato alla finanza d’impresa impegnato fin dall’inizio dell’emergenza nell’assistenza alle imprese e a favorire la relazione con le principali banche. La collaborazione già consolidata con Banco BPM ha portato a siglare una convenzione che bene interpreta l’esigenza di operare insieme nell’interesse comune per un bene sociale oltre che economico in senso stretto».
L’accordo prevede che Assindustria Venetocentro supporti le aziende nell’interpretazione dei provvedimenti governativi, metta  a disposizione i propri servizi di assistenza per il calcolo dei fabbisogni al fine di agevolare l’istruttoria, accompagni le imprese nella presentazione delle domande e collabori con la banca per la soluzione di eventuali criticità. Per parte sua Banco Bpm si impegna per accelerare i tempi di istruttoria, di delibera e di erogazione dei finanziamenti, valutando anche eventuali forme di prefinanziamento ed applicando condizioni economiche (tassi di interesse e/o spese istruttoria) di particolare riguardo per le operazioni perfezionate nell’ambito dell’intesa.
«Si tratta di un accordo molto importante per il nostro territorio – aggiunge Leonardo Rigo, Responsabile della Direzione Territoriale Verona e Nord Est di Banco BPM – che dimostra la vicinanza e le azioni concrete che Banco BPM mette in campo, a favore delle aziende, per sostenere la ripartenza dopo l’emergenza sanitaria. Con questo accordo vogliamo dare fattiva continuità a quei valori che hanno da sempre contraddistinto il rapporto del nostro gruppo bancario con i territori, dando sostegno sia alle Pmi che alle grandi imprese. Siamo particolarmente orgogliosi di quanto stiamo facendo a livello locale e nazionale in questa fase di grande complessità e siamo convinti che iniziative di questo tipo siano fondamentali per poter uscire presto e tutti insieme da questo momento di difficoltà».