Città della pizza, la sfida non si ferma

0
264

Le selezioni per l’ottava edizione de La Città della Pizza, sono iniziate a Vicenza presso l’Associazione Eccellenza nella Pizza in via Monte Grappa 7/B a Quinto Vicentino. La prima delle sei tappe, che attraverseranno tutto lo stivale, ha visto gareggiare 25 pizzaioli proveniente da tutto il Nord Italia.
“La tappa di Vicenza è stata un bell’inizio per questo nuovo Tour Nazionale de la Città della Pizza. – racconta Emiliano De Venuti, ideatore de La Città della Pizza – Abbiamo visto alternarsi ai forni, pizzaioli molto bravi, ma soprattutto giovani e con un livello di creatività e voglia di sperimentare che ci ha notevolmente stupito. La difficoltà tecnica e di giudizio di questa nuova edizione è piuttosto alta, per questo siamo contenti del risultato della prima tappa, che preannuncia una finale di Roma ricca di talento. Siamo sempre più convinti che la pizza debba mantenere quella natura pop e di qualità che la contraddistingue e rende unica, per questo ci impegniamo nel promuoverla nel modo più efficace possibile. Non a casa questo anno, con Molino Casillo abbiamo realizzato un “Social Table” che in ogni appuntamento in giro per l’Italia ospita digital influencer di settore che, insieme ai pizzaioli partecipanti, creano contenuti da condividere in real time sulle principali piattaforme digital.”
25 i concorrenti che si sono “battuti” nella prima manche della mattina preparando una pizza tradizionale, solo 12 i pizzaioli che hanno avuto accedere alla manche pomeridiana e presentare ai giudici il proprio cavallo di battagflia. Un totale di 37 pizze preparate ed esaminate con estrema attenzione da una giuria che, oltre alla presenza di Luciana Squadrilli e Luciano Pignataro, da sempre Autori della manifestazione e in questo caso Presidenti di Giuria, ha potuto schierare firme importanti della pizza come Guglielmo Vuolo e Antonio Pappalardo affiancati dalla giornalista Giulia Gavagnin e dal tecnico della Fondazione EvooSchool Elia Del Pizzo che ha valutato l’utilizzo dell’olio extravergine di oliva utilizzato per le cavallo di Battaglia.
Un panel attento ed esperto che alla fine ha decretato i tre vincitori della prima tappa del Tour nazionale de La Città della Pizza:
MARIA FALCONE – Pizzeria Maxim (Padova) che ha presentato come Cavallo di battaglia “Pasta e Patane” preparata con Crema di Patate, Fior di Latte, Pancetta pepata, Provola affumicata, Basilico, Olio evo del Garda.
MATTIA RUBIN – Pizzeria Grigoris (mestre) con la pizza cavallo di battaglia “Meravigliosa” a base di Hummus di Ceci, Misticanza, Tartare di 7 Verdure, Semi Tostati di Zucca e Girasole, Lievito secco, Fiori edibili. Chiusa la sfida di Vicenza, si parte per la seconda tappa del Tour Nazionale, Lunedì 25 marzo a Torino e per la quarta tappa Lunedì 8 aprile a Milano.