C’è un bando da 20 milioni per reti innovative e distretti

0
71

E’ stato presentato dall’assessore allo Sviluppo Economico ed Energia della Regione del Veneto, Roberto Marcato, nell’Archivio Antico di Palazzo Bo’ (PD), il bando destinato a reti innovative regionali e distretti industriali, che finanzierà progetti realizzati in sinergia tra sistema universitario della ricerca e imprese.
Presenti alla conferenza stampa il Magnifico Rettore dell’Università di Padova, il professore Rosario Rizzuto, ed il professor Luciano Gamberini, delegato per i rapporti con gli enti finanziatori alla ricerca dell’Università di Padova, i quali hanno sottolineato l’importanza della collaborazione tra istituzioni, mondo del sapere e mondo economico per ripensare a modelli di sviluppo futuri. Il nuovo bando, del valore di 20 milioni di euro, completa l’attuazione dell’azione 1.1.4. del POR FESR 2014- 2020, e si inserisce nel “Piano regionale di misure anticicliche per il sostegno al sistema economico veneto in crisi a causa delle conseguenze della pandemia da COVID-10” definito “Ora, Veneto”, che stanzia risorse per un ammontare complessivo di circa 320 milioni di euro.
I distretti industriali e le reti innovative regionali, rappresentano i sistemi produttivi rilevanti per il Veneto e costituiscono strumenti strategici privilegiati per l’attuazione della Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione della Regione del Veneto (RIS3 Veneto) e per recepire gli indirizzi definiti dal Piano Strategico Regionale per la Ricerca Scientifica e lo Sviluppo Tecnologico e l’Innovazione. Reti innovative regionali e distretti industriali si collocano al centro del piano industriale del Veneto, in perfetta coerenza con i citati documenti strategici. I progetti che verranno finanziati dovranno essere orientati a trovare soluzioni che, in un’ottica “anti-Covid”, possano essere trasferite in nuovi prodotti, servizi o per la riqualificazione dei processi. L’assessore allo Sviluppo Economico ed Energia è stato accompagnato dai direttori dell’Area Sviluppo Economico e della Direzione Ricerca, Innovazione ed Energia, i quali hanno chiarito gli aspetti tecnici del bando, disponibile e scaricabile dal sito internet della Regione nella sezione dedicata ai bandi europei POR FESR.