Caseus, premiati 7 formaggi veronesi

0
264

Caseus conferma il successo anche di quest’ultima edizione. Sono sette i formaggi veronesi premiati, tra questi il miglior Grana Padano Dop.
Produzioni casearie di qualità, degustazioni guidate e solidarietà, questi gli ingredienti della 19ª edizione di Caseus che a Piazzola sul Brenta conferma il successo del format internazionale. Precisamente 4800 le persone che hanno partecipato alle 97 degustazioni guidate e un flusso totale che secondo Villa Contarini conferma le 80.000 presenze della passata edizione, complice il bel tempo che soprattutto nella giornata di domenica ha visto una partecipazione senza precedenti con code fin dall’apertura dei cancelli.
Ecco i formaggi veronesi risultati vincitori.
Grana padano
Caseificio san girolamo di cordioli srl
(premio categoria) monte veronese dop – latte intero (25/45 giorni) – caseificio gugole srl
(premio categoria) monte veronese dop – d’allevo (6 mesi) – caseificio gugole srl
(premio categoria) monte veronese dop – d’allevo (oltre 12 mesi) – caseificio menegazzi e c. S.A.S.
freschi e freschissimi (pasta molle senza crosta) – latteria -ca’ verde bio soc.Coop.Agr.
formaggi aromatizzati (erbe, fieno e spezie) – fattoria – malga faggioli 1140 ss soc.Agr.
formaggi di capra
Coagulazione prevalentemente acida – malga faggioli 1140 ss soc.Agr.
Premiato, inoltre, per la prima volta il miglior formaggio straniero, scelto dai consumatori durante le degustazioni al buio; a catturare i palati il Bryndza un formaggio slovacco presidio Slow Food prodotto con latte ovino a pasta molle ottenuto sbriciolando formaggi di pecora freschi o stagionati. Un’edizione zero di quello che potrebbe essere il primo concorso europeo da sviluppare per l’appuntamento del 2024.
Caseus consolida quindi come appuntamento di riferimento per il comparto lattiero-caseario nazionale dove l’obiettivo è rimasto lo stesso degli esordi ovvero valorizzare le produzioni casearie di qualità e avanzare un confronto costruttivo tra le produzioni locali, nazionali e internazionali.
Un evento che fa tesoro delle sinergie coltivate nelle varie edizioni oltre che tra le grandi produzioni DOP (Grana Padano, Asiago, Casatella Trevigiana, Provolone Valpadana, Monte Veronese, Piave, Montasio e Mozzarella Stg).anche tra ONAF, Consorzio Prosecco DOC, Asolo Prosecco Superiore, PPL (piccole produzioni locali), Campagna Amica e i cuochi contadini veneti, Consorzio Olio Garda DOP, Friuli-Venezia Giulia, Pro Loco di Sernaglia della Battaglia, Veneto Agricoltura, e Accademia del Tartufo.
Sempre un successo anche per Forme di solidarietà, l’iniziativa che ad un prezzo simbolico vende tutti i formaggi inviati a piazzola per i concorsi, destinando il ricavato a tre realtà solidali: Life Inside onlus, Città della Speranza e Fondazione Lucia Guderzo, con la quale sono confermate anche le degustazioni al buio, un’esperienza immersiva e singolare.