Casartigiani, continuità e rinnovamento

0
244

Continuità e rinnovamento» sono queste le parole d’ordine che hanno accompagnato il terzo congresso regionale di Casartigiani Veneto, in programma a Silea, in provincia di Treviso. Franco Storer, imprenditore titolare di un’impresa termoidraulica di alta fascia, è stato confermato per altri cinque anni nel ruolo di presidente regionale e verrà accompagnato neo ruolo di vice presidente da Luca Luppi presidente di Casartigiani Verona e da Andrea Prando che è stato confermato nel ruolo di Segreterio Generale della federazione. ”Quest’ultimo mandato”, ha dichiarato Storer relazionando ai delegati delle associazioni provinciali «è stato il più difficile da quando la federazione regionale è stata costituita”. Sono dieci i nuovi consiglieri del direttivo dell’associazione regionale: Stefano Bertani e Marco Tirozzi (Verona); Paolo Zaia (Treviso); Vanni Rigon (Vicenza); Cesare De Martin e Alessandro Dall’Antonia (Conegliano); Giulia Gomiero (Venezia); Alessia Ebano, Paolo Forti e Adriano Peretti (Padova). «Con il recente ingresso nella nostra federazione delle associazioni di Belluno e Mirano» ha aggiunto Prando «abbiamo completato e rafforzato la nostra rete territoriale: siamo dunque presenti in tutto il territorio del Veneto. Prendiamo atto di questa progressiva espansione con l’ingresso nel nuovo direttivo di figure con le quali lavorare per sostenere il mondo dell’artigianato nei prossimi cinque anni. Uno dei primi punti in agenda per questo 2023 è senza dubbio quello dell’accesso al credito, un fronte sempre più critico per chi fa impresa, che ha visto nell’ultimo anno le banche ridurre drasticamente il necessario supporto alle imprese». Prima del via ai lavori non è mancato un saluto da parte del presidente nazionale di Casartigiani Giacomo Basso.