CALATRAVA, UN CONTO INFINITO 46MILA EURO AL DIRIGENTE

0
999

È aperto al transito dall’11 settembre 2008, ma il ponte della Co­stituzione continua a costare sulle spalle della collettività. Il quadro dei costi era stato fissato a 11 milioni e 600mila euro al momento della citazione da parte della Procura regionale della Corte dei conti. Il processo, per la cronaca, si è risolto in un nulla di fatto e con il ricorso in secondo grado da parte della Procura che aveva chiesto 3 milioni e 800mila euro all’ideatore Santiago Calatrava e ai vari tecnici che si erano succeduti nella progettazione e direzione dei lavori. Ogni tanto, infatti, al Comune arriva qualche conto in sospeso o qualche parcella da pagare per una cosa di cui praticamente tutti si sono dimenticati, se non quando bisogna rimettere il ponte in forma con i martinetti idraulici o bisogna cambiare i gradini in vetro. Pochi giorni or sono il dirigente Manuel Cattani, che è il più recente Rup (responsabile unico del procedimento che riguarda il ponte) ha disposto il pagamento poco più di 46mila euro come adeguamento del compenso all’ingegnere Roberto Casarin.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here