Apre il florovivaismo Made in Italy

0
240

La fiera internazionale del florovivaismo aprirà i battenti mercoledì 21 per chiudersi venerdì 23 settembre. Arrivata alla sua 71° edizione, la storica fiera vedrà la partecipazione delle maggiori aziende vivaiste provenienti da tutta Italia e di circa 200 buyer esteri, oltre gli operatori italiani.
Per la prima volta Flormart viene organizzato da Fiere di Parma. In esposizione le piante per giardini a basso consumo di acqua, le piante per la nuova foresta urbana, le piante per il verde tecnologico a corredo degli edifici, gli impianti d’irrigazione con i nuovi software che riducono al minimo l’impiego di acqua, le macchine per le cure colturali di parchi e giardini. La fliera del florovivaismo si riunirà per discutere della doppia emergenza dell’aumento dei costi energetici e della carenza idrica.
Se ne parlerà già nel convegno inaugurale che vedrà la partecipazione di: Stefano Patuanelli, Ministro per le Politiche Agricole, Agroalimentari e Forestali; Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto; Carlo Maria Ferro; Presidente di ICE-Agenzia; Gino Gandolfi, Presidente Fiere di Parma; Nicola Rossi, Presidente di Padova Hall; Antonio Bressa, Assessore attività produttive e commercio Comune di Padova.
Gli interventi tecnici saranno quelli di: Francesco Paolo Nicese, Docente Università di Firenze; Francesco Ferrini, Presidente del Distretto Vivaistico Ornamentale di Pistoia; Sabrina Diamanti, Presidente di CONAF, Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali; Aldo Alberto, Presidente dell’ Associazione Florovivaisti Italiani; Luigi Pagliani, Presidente di ANVE, Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori.