Alta velocità, ok ai due lotti di Vicenza

0
178

È stato approvato, con Ordinanza del Commissario Straordinario Vincenzo Macello, il Progetto Definitivo dell’Attraversamento di Vicenza, secondo di tre Lotti Funzionali della linea AV/AC Verona-Padova e prosecuzione del lotto Verona-bivio Vicenza, già in corso di realizzazione.
L’Attraversamento di Vicenza si sviluppa per circa 6,2 km di nuova linea dal Comune di Altavilla Vicentina fino alla Stazione di Vicenza, prevedendo inoltre il rinnovo di 4,8 km della linea esistente ed è diviso in due lotti costruttivi: 1^ Lotto Costruttivo: interamente finanziato, comprende la realizzazione di opere civili e degli impianti tecnologici propedeutici alla deviazione della Linea Storica e di Stazione, nonché l’attivazione delle viabilità di via Olmo, via dell’Oreficeria e via dell’Arsenale, e del nuovo servizio di Trasporto Pubblico Locale (Tpl); 2^ Lotto Costruttivo: ancora da finanziare, prevede il completamento delle opere civili, degli impianti tecnologici necessari all’attivazione della nuova Linea AV/AC e del piano regolatore di Stazione, la risoluzione delle interferenze con pubblici servizi, nonché le attività necessarie all’attivazione delle principali viabilità di via Maganza, viale Sole-Scaligeri e viale Camisano.
La nuova linea, parte integrante del Corridoio transeuropeo TEN T, consentirà l’incremento dell’offerta di trasporto alta velocità, regionale e merci lungo la direttrice orizzontale Milano – Venezia, garantendo una migliore separazione dei flussi di traffico, con un conseguente incremento della capacità e della regolarità del servizio, riduzione dei tempi di viaggio e aumento della frequenza dei treni. Sarà, inoltre, incentivato lo scambio intermodale ferro/gomma con la realizzazione di una nuova linea di trasporto pubblico locale (Tpl). Anche l’assetto urbano sarà interessato dai benefici dell’opera, con interventi di ridisegno paesaggistico e urbanistico della stazione di Vicenza e con la realizzazione della nuova fermata Vicenza Fiera.
Attualmente sono in corso interlocuzioni con le amministrazioni locali al fine di effettuare approfondimenti progettuali per una migliore integrazione delle opere viarie e delle attività di cantierizzazione con il contesto cittadino.