Al via i test col robottino anti-focolaio

0
148

L’apertura delle scuole è imminente, ma giorno dopo giorno le incertezze e i dubbi si moltiplicano anziché diminuire. Al centro del dibattito, il tema della sicurezza e di come garantire agli studenti e agli insegnanti un ambiente protetto “a prova Covid”.
A Noventa Padovana, in provincia di Padova, alla scuola d’infanzia “Bim Bum Bam”, di recente definita dal Presidente della Regione Luca Zaia “esempio di eccellenza italiana”, dubbi non ce ne sono, ma solo concrete soluzioni. Infatti, la fondatrice dell’istituto “Bim Bum Bam” Elisabetta La Rosa non ha perso tempo in vista dell’apertura programmata già per il primo di settembre e ha abbracciato con convinzione l’ultima novità tecnologica dell’azienda veneziana Sunrise, già salita agli onori della cronaca per aver ideato il totem digitale anti-covid “Spray for Life”.

Ad appoggiare l’iniziativa e a testare personalmente il nuovo dispositivo c’era anche il vicepresidente della Provincia di Padova Marcello Bano. “Vogliamo solo il meglio per i nostri bambini, e questo dispositivo metterà in sicurezza i nostri piccoli ospiti”, ha detto. “Siamo orgogliosi che il progetto pilota per tutte le scuole italiane parta proprio da qui, da Noventa Padovana”.

All’ingresso del Bim Bum Bam è infatti stato installato un simpatico robottino pensato per i più piccoli e per i disabili che interagisce con messaggi vocali personalizzabili, rileva la temperatura corporea quando si avvicina la testa oppure il polso, disinfetta le mani ed anche i piedi in modalità no-touch. Mentre gli adulti, dagli insegnanti ai genitori, utilizzeranno la già nota colonnina “Spray for Life”.
“La nostra priorità è garantire la sicurezza ai bambini e a tutto il personale scolastico”, afferma La Rosa. “Questo dispositivo è molto importante, perché oltre a disinfettare le mani e a misurare la temperatura, permette anche l’igienizzazione delle scarpe, è una grande novità. Il pavimento è un pericoloso veicolo dei batteri, soprattutto per i bimbi più piccoli”. L’istituto che ha dodici anni di storia è composto dalla Scuola d’Infanzia che conta ben 70 bambini dai tre ai sei anni e l’Asilo Nido con altrettanti bambini dai tre mesi in su.

Appena acceso il robottino un gruppo di bambini ha subito interagito col nuovo “ospite”, grazie alla semplicità del dispositivo, per loro fermarsi davanti allo schermo per il rilievo della temperatura, mettere le mani e i piedi in posizione per la disinfezione era intuitivo, come imparare un nuovo gioco.

Il robottino, realizzato in collaborazione con l’azienda Stylplex di San Giorgio delle Pertiche, sempre nel Padovano, si presenta di colore verde ma se avverte una temperatura alta avvisa con un messaggio vocale l’anomalia e si colora tutto di rosso.

“Sunrise” in poco tempo è diventata un punto di riferimento per la sicurezza per moltissime realtà commerciali sia in Italia che all’estero. Tra le funzioni disponibili, anche quella per cui in tempo reale il responsabile della sicurezza avrà nel suo smartphone la situazione delle misurazioni degli accessi e di tutto quello che succede, una tecnologia avanzata che permette di prevenire all’istante i possibili focolai.