VA ALL’ESAME PER LA PATENTE CON AURICOLARE: DENUNCIATO

626

Quindici: tanti sono i furbetti (tutti stranieri) da inizio 2017 trovati alla motorizzazione civile di Vicenza dotati di auricolare e altro nell’atto di affrontare l’esame di teoria per conseguire la patente di guida. Per quindici volte da gennaio gli agenti della sezione di polizia giudiziaria della stradale e il personale della motorizzazione civile hanno sequestrato apparecchiature tecnologiche per cercare di risalire all’organizzazione che fornisce tali illegali “aiuti” agli esaminandi. Come riporta il Giornale di Vicenza l’ultimo a farsi sorprendere è stato un indiano di 32 anni, J.S. residente a Thiene. Ad attirare l’attenzione degli esaminatori è stata la posizione assunta dall’asiatico: busto eretto e immobile durante la prova scritta. Gli agenti di polizia presenti alla prova d’esame hanno così proceduto alla perquisizione personale: su J.S. hanno trovato inserita in uno dei bottoni della camicia una microscopica telecamera puntata sul foglio delle domande e un auricolare all’orecchio nascosto da un cappello e collegato con un smartphone tenuto in tasca per ricevere le risposte esatte. Il 32enne è stato espulso dall’esame e denunciato per truffa ai danni dello Stato.