PROSECCO: VINITALY 2016 CHIUDE BENE L’ANNATA 2015 Oltre 10.000 calici di bollicine doc serviti nel padiglione del Prosec­co in area H nelle quattro giornate veronesi.

411

Decine di giornalisti di ogni nazionalità, innumerevoli ospiti di ogni settore, centinaia di incontri, conferenze, show cooking, interviste, degustazioni guidate alla scoperta di un prodotto che essendo anche un territorio meraviglioso, invita a farsi esplorare. Tanti i temi toccati a partire dal Prosecco: economia, turismo, comunicazione dell’agroalimentare oggi, sostenibilità, ma anche sport, divertimento, arte e cultura. «Finalmente un Vinitaly col sorriso – ammette il presidente del consorzio Prosec­co Doc Stefano Zanette – L’an­na­ta 2015 è stata strepitosa da tanti punti di vista. I dati presentati ufficialmente nella nostra conferenza stampa di apertura parlano chiaro. Il più rilevante: quest’anno per la prima volta l’incremento di valore del Prosecco (+24,5%) è stato più che proporzionale rispetto alla crescita dell’export (+23%). In parole semplici significa che pur di avere Prosecco il mondo si è dimostrato disposto a spendere di più. Un + 1,5% che segna una svolta importante, un segnale che ci fa guardare al futuro con ottimismo ma che al contempo va inter­pretato con prudenza e at­ten­zione. In Consorzio siamo pienamente consapevoli che i mercati sono sempre più reattivi e il lavoro da fare è ancora moltissim