MODA: ASSESSORE DONAZZAN IN VISITA A CONFEZIONI RAVAZZOLO L’azienda vicentina è simbolo del paradigma di tante imprese venete della moda diventate ambasciatrici dell’italian style in tutto il Mondo.

1199

Dal piccolo laboratorio artigiano fondato da Giuseppe Ravaz­zolo, che negli anni Trenta del se­colo scorso riunì i sarti di Grumolo delle Abbadesse, alla  moderna sartoria industriale che senza abbandonare la propria storica sede vicentina, conta showroom a Milano e New York e sforna capi di alta moda maschile arrivati persino alla Casa Bianca: «L’evolu­zione delle Confezioni Ravazzolo rappresenta il paradigma di tante imprese venete della moda, di­ven­tate oggi  ambasciatrici dell’italian style nel mondo», dichiara Ele­na Donazzan, in visita alla se­de della sartoria industriale vicentina di alta moda maschile, oggi guidata da Andrea Ravazzolo. Dalle origini fino ad oggi l’azienda ha ampliato la propria gamma di prodotti arrivando a creare collezioni di lusso, che rendono il marchio riconoscibile nel settore della moda maschile italiana. «La filiera della moda – sottolinea l’assessore al lavoro – è uno dei settori in attivo, che creano fatturato e occupazione e mantengono in attivo il saldo commerciale nazionale. Per questo la Regione Ve­ne­to continua a investire nel supporto aziendale, nella formazione e nel management d’impresa, attivando anche la leva dei fondi comunitari, al fine di promuovere e rendere sempre più competitiva una delle eccellenze che non potrà mai essere delocalizzata e che tutto il mondo ci invidia».